in

Pensioni 2017 news: Ape e sgravi contributivi, per Marco Leonardi prioritario favorire l’occupazione

Pensioni 2017 news: Ape e sgravi contributivi, per Marco Leonardi è prioritario favorire l’occupazione

Con la legge di Stabilità 2017 si è varata una riforma delle pensioni che si incentra prioritariamente sull’Ape. Delle tre forme possibili di Anticipo pensionistico, l’Ape social, il cui decreto attuativo è stato da poco adottato, si pone come obiettivo di favorire il turn over occupazionale, agevolando l’uscita anticipata dal lavoro di chi ha maturato determinati requisiti, tra cui una certa anzianità contributiva e ha compiuto 63 anni di età. Mentre il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti appare estremamente convinto dei benefici che deriveranno dall’applicazione dell’Ape social per l’occupazione giovanile, per il consigliere economico di Palazzo Chigi, Marco Leonardi, le cui dichiarazioni sono state riprese dal quotidiano La Repubblica, nella legge di Bilancio del prossimo anno, il Governo potrebbe prevedere sgravi contributivi per i giovani nuovi assunti.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Ape e sgravi contributivi, per Marco Leonardi è prioritario favorire l’occupazione

La combinazione degli di interventi dell’Anticipo pensionistico e dello sgravio contributivo potrebbe senz’altro aiutare a dare la possibilità a molti giovani di entrare nel mondo del lavoro. Inoltre nel breve periodo dovrebbe essere avviata anche l’Ape volontario, che permetterà ai lavoratori che hanno compiuto 63 anni e con i costi a loro carico di anticipare l’accesso alla pensione. Tuttavia alla luce dell’attuale situazione economica dell’Italia, Marco Leonardo ha spegato: “Non è affatto detto che il posto lasciato libero da un minatore o da un infermiere venga occupato da uno dei giovani che saranno assunti non funziona così, e del resto non è questo il nostro obiettivo. Che è e resta quello di aumentare nel complesso l’occupazione”.

Pensioni 2017 news: Ape e sgravi contributivi, per Marco Leonardi è prioritario favorire l’occupazione

Paradossalmente, in attesa che vengano decisi gli sgravi fiscali, le aziende potrebbero decidere di posticipare le assunzioni, che comunque non avrebbero luogo prima del 2018. Da ricordare inoltre che l’Ape volontario non incompatibile con la possibilità per il lavoratore di continuare a restare al lavoro, seppure con un contratto di part-time. In quest’ultima ipotesi non si verrebbe a creare un nuovo posto di lavoro.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Pomeriggio 5 quando finisce? Ecco la data da cerchiare in rosso: vacanze vicini per Barbara D’Urso

bartolini lavora con noi 2016

Bartolini assunzioni 2017: offerte di lavoro in tutta Italia