in

Pensioni 2017 news: Ape e Quota 41 decreti attuativi già il 21 febbraio?

Pensioni 2017 news: Ape e Quota 41, decreti attuativi entro il 2 marzo 2017

Il prossimo 21 febbraio si riapre il dialogo e sindacati con l’obiettivo di individuare un percorso condiviso nella seconda fase del processo di riforma delle pensioni, che ha già avuto un punto fondamentale il 28 settembre del 2016, quando è stato definito un documento congiunto sulla riforma della previdenza. Si inizierà dal verificare lo stato di attuazione dei provvedimenti già varati con a legge di Bilancio del 2017, a partire dai decreti attuativi su Anticipo pensionistico e lavoratori precoci che dovrebbero essere varati entro il prossimo 2 marzo, cioè 60 giorni dopo l’entrata in vigore della stessa legge.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Anticipo pensionistico e precoci decreti attuativi in arrivo

Il Governo, nell’incontro del 21 Febbraio, dovrebbe portare sul tavolo alcuni decreti già pronti. Per quanto riguarda l’Anticipo pensionistico volontario, ancora c’è bisogno di definire l’accordo con il sistema bancario e assicurativo e stabilire la percentuale della pensione che si potrà ottenere anticipatamente e le modalità di finanziamento e di restituzione del prestito previdenziale. La convenienza per i lavoratori dell’Anticipo pensionistico dipenderà dalla percentuale di penalizzazione della pensione rispetto a ogni anno di anticipo, attualmente tutto lascia prevedere che si tratterà di una quota intorno al 5%. Altra questione è l’Ape sociale con la definizione delle modalità di accertamento dei requisiti di accesso al beneficio, la documentazione che il lavoratore dovrà presentare, le procedure di monitoraggio, i criteri di priorità per le categorie che potranno accedervi. Secondo quanto previsto dal Governo, i lavoratori che potranno anticipare l’uscita dal lavoro con l’Ape sociale ammonterebbero a circa 35mila nel 2017 e 20mila nel 2018. L’altro importante decreto è quello inerente i lavoratori precoci per i quali dovranno essere fissate le procedure per l’accertamento delle condizioni per accedere alla Quota 41 e in cui si chiarirà con esattezza quali lavoratori rientrano nelle cosiddette mansioni gravose. Mentre per quanto riguarda i provvedimenti su lavori usuranti, Opzione Donna e cumulo gratuito dei diversi periodi contributivi non occorrono decreti attuativi, ma le istruzioni operative dell’Inps che dovrebbero essere definite in brevissimo tempo.

Pensioni 2017 news: pensione anticipata fase due

Mentre per quanto riguarda la seconda fase di riforma della legge Fornero, questa si aprirà con tutta la problematica riguardante le pensioni dei nuovi lavoratori che andranno in pensione con il sistema contributivo integrale. Si vorrebbe arrivare a un adeguamento di questo sistema di calcolo della pensione per farlo diventare più equo e flessibile, garantendo maggiormente i giovani lavoratori che hanno carriere lavorative discontinue e salari più bassi anche con l’incentivazione della pensione contributiva di garanzia collegata agli anni di contributi maturati e all’età di uscita dal lavoro.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

nougat android

Aggiornamento Android 7.0 Nougat su Samsung Galaxy S6, S6 Edge e S6 Edge Plus TIM, Vodafone, Wind e Tre Italia: le ultime news dalla Turchia

Di Maria Paris Saint Germain

PSG – Barcellona 4-0 video gol, highlights e sintesi ottavo di finale Champions League 2017