in

Pensioni 2017 news: Ape social, blocco dell’età, sconto per le donne, le proposte dei sindacati

Pensioni 2017 news: Ape social, blocco dell’età, sconto per le donne, le proposte dei sindacati

Sul tavolo del confronto tra Governo e sindacati con il fine di riformare il sistema previdenziale è arrivata in merito la proposta unitaria di questi ultimi. “Per superare le attuali rigidità e favorire il turn over generazionale per rendere più equo l’attuale sistema previdenziale”. Cgil, Cisl e Uil in vista della presentazione della legge di Bilancio al Parlamento hanno presentato alla presidenza del Consiglio dei ministri e al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali il loro documento unitario chiedendo che venga bloccato il meccanismo dell’adeguamento automatico dell’età pensionabile all’aspettativa di vita, previsto nel 2019 che porterebbe a 67 anni la soglia anagrafica per accedere alla pensione, simultaneamente i sindacati avanzano la proposta di avviare: “Un tavolo di studio per individuare un nuovo criterio che rispetti le diversità e le peculiarità di tutti i lavori”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Ape social, blocco dell’età, sconto per le donne, le proposte dei sindacati

Nel documento unitario presentato da Cgil Cisl e Uil è contenuta anche la proposta del riconoscimento di un accesso anticipato alla pensione di vecchiaia oltre che all’Ape social per tutte donne lavoratrici che abbiano avuto o abbiano adottato dei figli. Lo sconto richiesto è di 1 anno per ogni figlio fino a un tetto massimo di 3 anni. Nello stesso documento i sindacati chiedono altresì che venga riconosciuto un “bonus contributivo per i lavori di cura, al fine di migliorare le pensioni delle donne”. Dunque viene proposto il riconoscimento, nel sistema misto e contributivo, di: “Un anticipo pensionistico di un anno ogni 5 anni, fino un massimo di 4 anni, rapportato a ratei annuali”, per: “I soggetti che assistono il coniuge, unito civilmente o un parente di primo e secondo grado convivente con handicap grave”. Nel contempo, propongono la revisione del sistema di contribuzione per coloro che svolgono lavoro domestico ipotizzando il versamento di contributi pieni, anche oltre le prime 24 ore settimanali lavorate fatto il confronto con le retribuzioni effettivamente erogate, se superano quelle convenzionali. Per quanto riguarda l’Ape social, i sindacati chiedono che venga ridotto il requisito contributivo da 36 a 30 anni e che si provveda ad ampliare la categoria di lavoratori che svolgono attività gravose. Le tre organizzazioni sindacali oltre alle proposte, sull’attuale posizione del Governo puntualizzano: “Pur avendo fatto registrare alcuni, parziali, elementi di avanzamento, al momento sta evidenziando significative distanze, anche su elementi particolarmente rilevanti. Distanze che il proseguimento del negoziato ci auguriamo possa far superare”.

Pensioni 2017 news: Ape social, blocco dell’età, sconto per le donne, le proposte dei sindacati

Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, a margine di un convegno organizzato dalla Cisl nazionale alla vigilia del G7, ha rilasciato un primo commento sulle proposte avanzate dai sindacati: “Lo avevamo preventivato, avevamo convenuto che le organizzazioni sindacali avrebbero messo a punto la loro posizione e ce l’avrebbero comunicato. Il documento è arrivato oggi, lo valuteremo in tutti i punti. In buona parte sono le stesse cose che abbiamo già discusso nei confronti precedenti. Quando avremo valutato anche la dimensione economica degli impatti di queste misure, dopo l’approvazione del Def, avremo occasione di confrontarci”. Mentre il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, riguardo all’ipotesi che vengano inserite misure sulle pensioni nella prossima Legge di bilancio a Radio Capital, ha sottolineato: “Pur avendo fatto registrare alcuni, parziali, elementi di avanzamento, al momento sta evidenziando significative distanze, anche su elementi particolarmente rilevanti. Distanze che il proseguimento del negoziato ci auguriamo possa far superare”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Squadra mobile seconda stagione

Replica Squadra Mobile 2 – Operazione Mafia Capitale seconda puntata 20 settembre: come vedere il video integrale

terremoto oggi messina

Terremoto oggi a Messina: scossa magnitudo 3.3 in mare