in

Pensioni 2017 news: ape social, opzione donna e quota 41, tutte le ultime novità

Apriamo la settimana riassumendo tutte le ultime novità in tema di pensioni e ammortizzatori sociali dedicati a tutti coloro che sono in procinto di lasciare il mondo del lavoro. Ecco allora le ultime news in merito a ape social, opzione donna ma anche quota 41, aggiornate al 22 maggio 2017.

==> PENSIONI: TUTTE LE ULTIME NOVITA’

In tema pensioni e flessibilità previdenziale, sarà ancora una settimana di attesa per tutti coloro che attendono l’operatività dei decreti attuativi previsti per il 2017. In particolare, per i prossimi giorni è previsto un importante incontro alla Camera, presso la Commissione Bilancio, durante il quale si discuterà della possibile estensione del perimetro per avere accesso all’ape sociale e alla quota 41. Come già accennato nei nostri precedenti approfondimenti, infatti, la proposta di emendamento all’articolo 53 della Manovra Bis prevederebbe di aggiungere – alla frase “un’anzianità contributiva di almeno 36 anni” presente nell’art. 1, comma 179, lettera d – anche le parole “fatte salve le professioni di cui alle lettere A e B, dell’Allegato C, per le quali è richiesto il possesso di un’anzianità contributiva di almeno 30 anni”. Cosa significa tutto ciò? Gli allegati citati fanno riferimento agli operai dell’industria estrattiva, dell’edilizia, della manutenzione degli edifici ma anche ai conduttori di macchinari edili. Con l’attuazione dell’emendamento, quindi, le categorie citate potrebbero richiedere l’accesso all’ape social con 30 anni di contributi invece che 36.

Le ultime novità di maggio 2017 sulle pensioni riguardano anche la quota 41 e l’opzione donna. In particolare, stando alle parole di Cesare Damiano, nei prossimi giorni si potrebbe aprire un dibattito a tutela di tutti quei lavoratori precoci che – con un’età compresa tra i 55 e i 60 anni – sono attualmente esclusi dall’ape sociale. Per quanto riguarda l’opzione donna, infine, segnaliamo che è stata inoltrata una richiesta di emendamento per estendere l’ammortizzatore sociale sino almeno sino al 31 dicembre 2019. Obiettivo primario di questa mossa è andare a colmare quella disparità presente sul mondo del lavoro tra uomini e donne.

Diretta Cittadella – Carpi dove vedere in tv e streaming gratis Playoff Serie B

Trump a Roma, città blindata e sicurezza alle stelle: il programma della visita del Tycoon