in

Pensioni 2017 news: Ape social, Quota 41 e Opzione Donna, continua il pressing sul Governo

Pensioni 2017 news: Ape social, Quota 41 e Opzione Donna, continua il pressing sul Governo

Le ultime novità sulle pensioni riguardano la richiesta di ampliamento della platea dei beneficiari dell’Ape social e di Quota 41. La Fp-Cgil, attraverso una vertenza nazionale ha chiesto che siano ricompresi anche gli assistenti sociali e le figure professionali del ruolo tecnico e sanitario che lavorano con turni nel sistema sanitario pubblico, privato e accreditato, come pure le figure professionali con mansioni nel settore socio sanitario assistenziale che si prendono cura di soggetti non autosufficienti, oltre che alla polizia locale. I sindacati, ancor prima dell’approvazione della riforma delle pensioni contenuta nell’ultima legge di Bilancio, si sono battuti per allargare le maglie del sistema previdenziale disegnato dalla legge Fornero con esiti che non soddisfano ancora le richieste delle varie categorie di lavoratori.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Ape social, Quota 41 e Opzione Donna, continua il pressing sul Governo

La rigidità dell’attuale sistema pensionistico, inviso ai lavoratori, è stato criticato anche dall’ex sottosegretario al Ministero del Lavoro, Alberto Brambilla, che sull’innalzamento dell’età pensionabile in particolare per quanto riguarda i lavoratori precoci che non possono più accedere alla pensione con 41 anni di contributi, ha sottolineato: “La riforma risalente al 2011 ha portato più problemi, esodati e precoci in testa, che risparmi”.

Pensioni 2017 news: Ape social, Quota 41 e Opzione Donna, continua il pressing sul Governo

Nel frattempo Walter Rizzetto, vicepresidente della Commissione alla Camera, in un post pubblicato sul suo profilo Facebook ha posto in evidenza l’incontro programmato con i lavoratori precoci, esodati e lavoratrici che si battono per ottenere la proroga del regime sperimentale Opzione Donna: “Il prossimo lunedì 12 giugno porteremo all’interno delle istituzioni gli esodati, i lavoratori precoci Q41, opzione donna, i pensionati che ricevono un trattamento minimo, insomma, tutti coloro che sono stati danneggiati e taglieggiati dalla mannaia della riforma Fornero.
Li ascolteremo e ci ascolteremo all’interno di un palazzo della politica:alle ore 10:30 infatti si svolgerà a Trieste, all’interno del palazzo della Regione, un incontro il cui scopo sarà quello di descrivere civilmente l’indignazione per l’ingiusto trattamento ricevuto per poi capire come procedere assieme. Se siete da quelle parti passate a darci una mano e a far ascoltare la vostra voce.#esodati#opzionedonna#Q41#adv”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Attacchi di panico e ansia per il futuro, la colpa in un area del cervello troppo cresciuta

Attacchi di panico e ansia per il futuro: la colpa è di un’area del cervello

Mtv Awards 2017 cantanti

Vasco Rossi Modena Park 2017 e concerti in Italia: esercito in campo? Tutte le misure di sicurezza