in

Pensioni 2017 news: Ape sociale e Quota 41, Marco Leonardi conferma la celere attuazione

Marco Leonardi, nuovo consigliere economico del Governo del premier Paolo Gentiloni, si sta occupando della fase di attuazione della riforma delle pensioni contenuta nella legge di Bilancio 2017, seguendo l’iter della formulazione dei decreti attuativi. I lavoratori interessati ai provvedimenti aspettano questo decreti per verificare l’esattezza del possesso dei requisiti e tutte le modalità di presentazione delle relative istanze.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Il professore di economia alla Statale di Milano, in un recente post su Facebook, intitolato “Tre cose di sinistra per andare a votare” spiega i nuovi meccanismi introdotti dal Governo di Matteo Renzi per accedere alla pensione anticipata: “Dopo la sentenza della consulta il voto si avvicina. Che sia giugno, settembre o l’anno prossimo alcune poche cose sono da fare prima di andare a votare ed hanno tutte un chiaro segno redistributivo. Sono imprescindibili un intervento sui voucher, il termine dell’iter della delega sulla povertà e la finalizzazione dei decreti attuativi dell’anticipo pensionistico”. Relativamente all’Ape, che è il provvedimento centrale del pacchetto pensionistico, e che dovrebbe partire il 1 maggio, Leonardi ha scritto: “L’Ape sociale per la prima volta dopo anni inverte il segno delle politiche dei tagli in campo pensionistico. Per due anni in via sperimentale avranno accesso alla pensione anticipata di tre anni (ovvero a 63 anni) tutti coloro che con 30 anni di contributi sono disoccupati ed hanno finito gli ammortizzatori sociali, hanno un’invalidità civile al 74% o assistono famigliari di primo grado disabili gravi ovvero tutti coloro che hanno 36 anni di contributi e per gli ultimi 6 hanno fatto occupazioni pesanti come l’operaio edile, l’autotrasportatore e il facchino”.

Mentre per quanto riguarda le categorie di lavoratori svantaggiati nel post di Marco Leonardi si legge: “Le stesse categorie svantaggiate potranno accedere alla pensione con 41 anni di contributi invece di 42 anni e 10 mesi se sono lavoratori precoci (cioè con 12 mesi di contributi prima dei 19 anni di età). Tutti gli altri possono accedere all’Ape volontaria, un prestito agevolato per fare un ponte di tre anni e sette mesi tra i 63 anni e i 66 anni e sette mesi dell’età pensionabile. Non si tratta di una costosa riforma pensionistica a favore di chi ha pensioni medio-alte ma al contrario di un intervento mirato alle categorie più deboli. E’ già scritto nella legge, è sufficiente procedere velocemente ai decreti attuativi”.

la prova del cuoco ricette dolci, la prova del cuoco oggi, la prova del cuoco ricette, la prova del cuoco ricette oggi, la prova del cuoco ricette 6 febbraio 2017, la prova del cuoco ciambella triplo gusto, ciambella triplo gusto natalia cattelani

La Prova del Cuoco ricette dolci oggi: ciambella triplo gusto di Natalia Cattelani

Inter, guai per Icardi: scagliato pallone contro Rizzoli, l’argentino rischia una lunga squalifica [VIDEO]