in

Pensioni 2017 news: contributo di solidarietà e ricalcolo del retributivo, proposte di riforma costituzionale

Pensioni 2017 news: contributo di solidarietà e ricalcolo del retributivo, proposte di riforma costituzionale

Il presidente della Commissione Affari costituzionali della Camera, Andrea Mazziotti, e l’esponente del Pd, Ernesto Preziosi, hanno depositato due differenti proposte di riforma costituzionale, in cui si chiede la modifica dell’articolo 38 della Costituzione con l’obiettivo di garantire la pensione alle generazioni più giovani. Nella proposta Mazziotti si chiede la possibilità del contributo di solidarietà a carico degli assegni più ricchi mentre nella proposta Preziosi si prevede il ricalcolo delle pensioni definite con il metodo retributivo. La prima proposta di riforma è stata sottoscritta da 35 parlamentari appartenenti a partiti diversi, dal Pd a Fdi, al Ci, Fi, e Ap, mentre la proposta Preziosi è stata firmata da 14 deputati del Partito democratico.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: contributo di solidarietà e ricalcolo del retributivo, proposte di riforma costituzionale

La proposta di modifica di Andrea Mazziotti, è stata depositata per prima e vorrebbe emendare il quarto comma dell’articolo 38 del testo costituzionale, laddove l’articolo prevede il diritto dei lavoratori alla pensione oltre all’assistenza sociale per le malattie, gli infortuni e la disoccupazione, nel comma in questione c’è scritto che a questi compiti “provvedono organi ed istituti predisposti o integrati dallo Stato” nel testo della proposta di modifica si prevede di aggiungere undici parole: “secondo princìpi di equità, ragionevolezza e non discriminazione tra le generazioni”.

Pensioni 2017 news: contributo di solidarietà e ricalcolo del retributivo, proposte di riforma costituzionale

Mentre nella proposta dell’onorevole Preziosi si vuole aggiungere un altro comma all’articolo 38: “Il sistema previdenziale è improntato ad assicurare l’adeguatezza dei trattamenti, la solidarietà e l’equità tra le generazioni nonché la sostenibilità finanziaria”. Entrambi le proposte di modifica della Carta costituzionale arricchiscono il confronto sulla riforma del sistema previdenziale oltre che la discussione intorno alla nuova giurisprudenza in materia da parte della Corte Costituzionale. Sul tema è intervenuto più volte il presidente dell’Inps, Tito Boeri, che ha proposto il ricalcolo delle pensioni più ricche che godono del più favorevole calcolo con il metodo retributivo, così da diminuire l’eccessiva e ingiusta sperequazione tra i trattamenti previdenziali di questi pensionati e le future pensioni degli attuali giovani lavoratori. Anche la Corte Costituzionale seppure in passato aveva respinto la richiesta di contributo di solidarietà sulle pensioni cosiddette d’oro definita nel 2011, nel 2016 con propria sentenza l’ha ritenuta ammissibile e con una sentenza del 2014 ha ammesso il principio della sostenibilità del debito pubblico come responsabilità rispetto alle giovani generazioni.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

whatsapp truffa

WhatsApp, truffa account scaduto: nuovo tentativo di rubare dati della carta di credito

Game of Thrones 7 trailer e anticipazioni nuovi episodi: una battaglia imminente annuncia la serie di HBO