in

Pensioni 2017 news: esodati e usuranti, ultime ore per presentare domanda

Per i lavoratori esodati interessati all’ottava salvaguardia è importante ricordare che entro il prossimo 2 marzo 2017 è fissata la scadenza per la presentazione della domanda di accesso alle Direzioni Territoriali del Ministero del Lavoro o all’Inps per l’accertamento della sussistenza dei requisiti richiesti. L’eventuale proroga attesa nel decreto Milleproroghe, così come richiesto dai sindacati, non è stata inserita, quindi a pena di decadenza, anche nel dubbio di poter avere il diritto di accesso alla salvaguardia è necessario presentare l’istanza entro la scadenza fissata del 2 marzo prossimo.

È bene ricordare che l’ottava salvaguardia è l’ultimo provvedimento di tutela dei rimanenti lavoratori esodati, poiché è stato abolito il fondo appositamente destinato e le risorse non utilizzate sono state riassorbite. Anche per questa ragione è importante non perdere questa possibilità che può risultare più conveniente anche rispetto all’Ape sociale, visto che con la salvaguardia si accede alla pensione con le regole precedenti alla legge Fornero senza nessuna penalizzazione del proprio trattamento pensionistico.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

L’altra scadenza che è utile ricordare è quella del 1° marzo per la presentazione dell’istanza di riconoscimento dei lavori faticosi o pesanti così da usufruire dei benefici previsti dal decreto legislativo 67/2011, così come l’Inps ha scritto in una nota riguardante i lavoratori che maturano i requisiti per l’accesso agevolato a questo trattamento pensionistico entro il 31 dicembre 2017. L’Inps ricorda che in caso di presentazione della domanda oltre i termini se sussistono i requisiti, il trattamento pensionistico decorrerà in maniera differita da uno a tre mesi in base al ritardo di presentazione della domanda. Inoltre con successiva circolare l’Inps diramerà le istruzione operative in base alle quali i lavoratori in possesso dei requisiti potranno ottenere il pensionamento anticipato senza aspettare l’apertura della finestra mobile e senza l’applicazione degli adeguamenti alla speranza di vita previsti nel periodo del 2019/2025.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Assunzioni pubblica amministrazione

2.000 assunzioni negli enti pubblici: dall’Inps al Ministero della Giustizia, ecco le novità

ivano russo carcere

Sarah Scazzi news Ivano Russo, intervista esclusiva al suo avvocato: la verità sui rapporti con Sabrina Misseri