in

Pensioni 2017 news: lavoratori precoci che il 2017 sia l’anno in cui si avveri la Quota 41 per tutti

Pensioni 2017 news: lavoratori precoci si battono ancora per la Quota 41

I lavoratori, cosiddetti, precoci, cioè coloro che hanno cominciato a lavorare in giovanissima età e intorno ai 60 anni si trovano alle spalle carriere contributive che superano i 40 anni di contribuzione versata, sono la categoria maggiormente delusa dalle misure previdenziali che il Governo di Matteo Renzi ha fatto approvare insieme con la legge di Stabilità 2017 . Per questo motivo non smobilitano e mantengono viva la loro vertenza per riuscire ad ottenere la possibilità di uscire anticipatamente dal lavoro con la pensione dopo il versamento di 41 anni di contributi indipendentemente dall’età anagrafica e senza penalizzazioni sul proprio trattamento previdenziale.

Pensioni 2017 news: lavoratori precoci in pensione con la Quota 41, ecco chi sono

Per la categoria dei precoci, la legge di Stabilità appena approvata contiene una misura che riguarda la cancellazione delle penalizzazioni sul pensionamento anticipato e la Quota 41 limitata a una parte dell’intera platea di questi lavoratori, che riguarda coloro che si trovano in queste condizioni:
>lavoratori disoccupati perché licenziati o dimessi per giusta causa o per conclusione consensuale del rapporto di lavoro e che abbiano terminato la prestazione per la disoccupazione da almeno tre mesi;
>lavoratori che si dedichino da almeno sei mesi, al momento della richiesta, a un parente di primo grado convivente o al coniuge con grave disabilità;
>lavoratori che abbiano una disabilità accertata uguale o superiore al 74%;
>lavoratori dipendenti che svolgano da almeno sei anni attività usuranti elencate in un allegato alla legge di Stabilità.
Con questi paletti secondo le stime del Governo potrebbero essere circa 25.000 i lavoratori che avranno accesso alla pensione anticipata con la Quota 41.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Anche durante le feste natalizie sul web i precoci cercano di tenere viva l’attenzione sulla loro realtà, Moreno Barbuti che è uno degli amministratori del loro gruppo sorto su Facebook, sotto il nome di “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti”, ha voluto esprimere l’augurio di Buon Natale a tutti gli appartenenti al gruppo in cui ha rammentato il grande impegno che è stato profuso per ottenere la possibilità della pensione anticipata dopo i 41 anni di lavoro: “Un altro anno e passato. Un altro anno pieno di sorprese, di delusioni, di vittorie e di sconfitte.. un anno che aggiungiamo agli altri in cui abbiamo combattuto, sperato che i nostri progetti si avverassero, un anno che ricorderemo per le nostre numerose battaglie di cui abbiamo in archivio, come tutti sapete, una carrellata riassuntiva a disposizione di chiunque voglia informarsi. Un pensiero corre spontaneamente anche a chi ha lottato, combattuto la nostra battaglia e purtroppo oggi non è più tra noi. Siamo persone che cercano di stare sempre con i piedi per terra, ma ci rendiamo conto che a volte è necessario sognare perché abbiamo bisogno di credere in qualcosa di diverso, perché abbiamo bisogno di pensare che un po’ di giustizia dovrà arrivare anche per noi, che la ruota prima o poi girerà anche in nostro favore, perché il sogno è la speranza di ogni uomo. Che il 2017 sia l’anno in cui le nostre aspettative ed i nostri progetti per il futuro, possano avverarsi, l’anno in cui la piccola luce che abbiamo intravisto all’orizzonte, possa apparire come una stella sempre più luminosa fino ad esplodere in un tripudio di colori e di felicità per tutti. 
Auguri di Buon Natale e di un Sereno Anno Nuovo, di pace e di amore, auguri di tanta salute, auguri per un vita piena d’amore a tutti voi amici componenti del gruppo “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti”. E mi raccomando: crediamo nella forza dei nostri sogni, sempre avanti tutta con la quota 41!! Lo so è difficile, è un po’ come puntare alla luna, ma noi facciamolo ugualmente, se anche dovessimo mancarla, finiremmo comunque tra le stelle!!”

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

george michael autopsia

George Michael morto: da Elton John ai Duran Duran, il ricordo del mondo della musica

george michael morte

George Michael canzoni: 5 successi intramontabili che non dimenticheremo mai