in

Pensioni 2017 news: Opzione Donna, la proroga entra nella campagna congressuale del Pd

Pensioni 2017 news: Opzione Donna, la proroga entra nella campagna congressuale del Pd

In piena campagna congressuale delle primarie per la segreteria del Partito democratico, uno dei tre candidati in corsa, il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha assicurato il suo impegno e il suo sostegno alle lavoratrici occupate nella lunga vertenza sociale e di politica previdenziale per ottenere la proroga del regime pensionistico Opzione Donna. Il presidente Emiliano a margine della giornata di campagna elettorale, tenuta a Napoli, per le primarie del Pd, ha incontrato le amministratrici del gruppo Facebook , Movimento Opzione Donna, Teresa Ginetta Caiazzo, amministratrice napoletana e la sua collega romana Lucia Rispoli. Emiliano in un comunicato stampa, diffuso dopo l’incontro ha scritto: “Ritengo doveroso sostenere il varo della prosecuzione di Opzione Donna e mi impegno a considerarlo un tema in programma per la mia candidatura a Segretario nazionale del PD”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Opzione Donna, la proroga entra con Michele Emiliano nella campagna congressuale del Pd

Il regime Opzione Donna, che permette di lasciare il lavoro alle donne che abbiano compiuto 57 o 58 anni, rispettivamente se lavoratrici dipendenti o autonome, e 35 anni di anzianità e con un assegno calcolato integralmente con il sistema contributivo, è richiesto da migliaia di lavoratrici. La possibilità di optare per questo regime, che non ha costi per lo Stato, in quanto come non si stancano di ribadire le donne, si “autofinanzia”, è consentita attualmente , in virtù della legge di Bilancio 2017, solo alle lavoratrici che abbiano maturato i requisiti anagrafici e di anzianità contributiva, entro il 31 dicembre 2015. Al momento quindi il Governo ha interrotto la misura sperimentale che era stata introdotta dalla legge 203/2004. Emiliano, nel suo comunicato stampa infatti evidenzia: “Grazie ad “Opzione Donna” si stimano risparmi in termini di spesa pensionistica guadagni di cui nessuno parla: entro il 2022 si rientra completamente nella spesa iniziale, i risparmi cominciano dal 2022. Opzione Donna costituisce, al momento, l’unica valida alternativa alla legge Fornero la quale ha del tutto ignorato la realtà socio-lavorativa italiana ed in particolare la reale condizione delle donne sulle quali, per una disparità di genere mai veramente affrontata e quindi mai risolta nel nostro Paese, gravano in modo ancora più tragico la crisi economica e la crisi del mondo del lavoro”. Pe leggere la dichiarazione integrale rinviamo alla pagina del Movimento Opzione Donna.

Pensioni 2017 news: Opzione Donna, la proroga entra nella campagna congressuale del Pd

Il sostegno dell’aspirante segretario del Pd è molto importante per le lavoratrici che si stanno adoperando per ottenere la proroga di Opzione Donna e l’amministratrice del gruppo, Teresa Ginetta Caiazzo lo ha sottolineato in un suo post pubblicato sulla pagina social che raccoglie migliaia di iscritte: “Care Amiche e cari Amici, l’assunzione di impegno di Michele Emiliano a favore della Proroga di Opzione Donna è’ un segnale forte da non sottovalutare e, soprattutto, da cogliere, nel nostro stesso interesse. Considerato che quest’attenzione, nonostante i nostri appelli, non ci è giunta finora da nessun esponente del PD, ancorché parlamentare, e tantomeno dagli altri attuali candidati alla segreteria del partito, c’è da concludere che l’unico esponente del partito al governo che sposi la nostra causa è il candidato Segretario nazionale Michele Emiliano, uomo e politico degno di stima ed apprezzamento. SOSTENIAMOLO dunque, nella speranza che riesca vincitore!”

Foto: fonte Facebook

Cisgiordania, orrore allo zoo: orso sbrana braccio di un bambino

Replica Di Padre in Figlia

Replica Di Padre in Figlia terza puntata 26 aprile 2017: come vedere il video integrale