in

Pensioni 2017 news: pensione anticipata con Ape sociale domande entro il 30 giugno

Pensioni 2017 news: pensione anticipata Ape sociale, domande entro il 30 giugno 2017

Mancano pochi giorni all’avvio dell’Ape sociale, per il quale i lavoratori interessati, come confermato nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ora al vaglio del Consiglio di Stato, dovranno presentare la domanda di accesso nella finestra temporale che va dal 1° maggio al 30 giugno 2017. Questa scadenza sarà valida per i lavoratori che avranno maturato i requisiti richiesti dalla normativa entro il 31 dicembre 2017. L’interessato che presenterà l’istanza, avrà la risposta da parte dell’Inps di accettazione o di rigetto della stessa, solo alla fine del monitoraggio effettuato dall’istituto. Mentre chi maturerà i requisiti necessari nel 2018, dovrà presentare la richiesta di accesso all’Ape sociale nel periodo che va dal 1° gennaio al 31 marzo 2018.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: pensione anticipata Ape sociale, domande entro il 30 giugno 2017 , ecco i requisiti

I lavoratori che hanno i requisiti per accedere all’Ape sociale devono avere raggiunto 63 anni di età e un minimo di trent’anni di contributi, qualora siano rimasti disoccupati, con un’invalidità superiore al 74% o se assistono un parente di 1° grado con disabilità grave. A questi si aggiungono i lavoratori impegnati in attività classificate come gravose, ma in questo caso i contributi maturati devono essere di almeno 36 anni. Le categorie di lavoro considerate gravose sono state elencate già nella legge: Si va dagli operari dell’edilizia, all’industria estrattiva, dai conduttori di mezzi pesanti ai conciatori, alle badanti o alle maestre d’asilo, etc. La condizione per avere riconosciuto questo beneficio è quella di avere svolto questa tipologia di lavoro per almeno sei anni in un periodo continuativo di sette anni.

Pensioni 2017 news: pensione anticipata Ape sociale, domande entro il 30 giugno 2017

Per quanto riguarda la decorrenza dell’assegno di accompagnamento alla pensione di vecchiaia, per coloro che otterranno l’Anticipo pensionistico, essa partirà dal 1° settembre 2017, mentre nel 2018 avverrà a giugno, Comunque i periodo massimo per cui si potrà percepire l’assegno derivante dall’Ape sociale, non potrà essere più lungo di tre anni e sette mesi. Inoltre le domande che saranno accolte devono rientrare nel budget stanziato dal Governo nella legge di Bilancio 2017, che è di 300 milioni nel 2017, 609 nel 2018, 647 nel 2019, 462 nel 2020, mentre la somma prevista a partire dal 2021 è in una curva in discesa, dai 281 milioni fino a esaurirsi nei due anni seguenti. L’Inps calcolerà le somme da erogare sulla base delle domande presentate e in caso di eccedenze necessarie sarà previsto uno scorrimento dei beneficiari dell’Ape sociale.

Replica Di Padre in Figlia

Anticipazioni Di Padre in Figlia seconda puntata: Maria Teresa vuole diventare “donna”

Incidente Livorno

Livorno, tocca i fili dell’alta tensione e muore folgorato: bravata si trasforma in tragedia