in

Pensioni 2017 news: pensione anticipata, lavori di cura, giovani e aspettativa di vita, le proposte di Annamaria Furlan

Pensioni 2017 news: pensione anticipata, lavori di cura, giovani e aspettativa di vita, le proposte di Annamaria Furlan

In vista dell’incontro di giovedì al Ministero del Lavoro programmato dalle ore 17, tra il Governo e i sindacati sulla seconda fase di riforma delle pensioni, il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, ha fatto alcune dichiarazioni al Tg3, sulle priorità che la Cisl porterà al tavolo del confronto in tema di: “Giovani, donne e pensionati”. La leader della Cisl si è soffermata in particolare sui benefici previdenziali da riconoscere alle donne lavoratrici che risultano penalizzate per le difficili carriere contributive e perciò dovrebbero avere concesse soglie contributive di accesso all’Ape differenziate. In più si dovrebbe riconoscere, dal punto di vista previdenziale, il lavoro di cura familiare, a partire dalla maternità, ma anche a sostegno dei genitori anziani e di parenti disabili.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: pensione anticipata, lavori di cura, giovani e aspettativa di vita, le proposte di Annamaria Furlan

Queste dichiarazioni lasciano qualche punto di incertezza sull’atteggiamento del sindacato rispetto al tema del riutilizzo delle somme residue per le somme stanziate per Opzione Donna che consente l’uscita dal lavoro a 57 anni di età con 35 di contributi, anche se con la pensione calcolata con il più penalizzante sistema contributivo, poiché porre l’accento sui lavori di cura è sugli sconti contributivi può significare concordare con il Governo il ricorso a un Anticipo pensionistico agevolato per le donne. La proposta di un’Ape donna social, circolata nei giorni scorsi, consisterebbe in uno sconto contributivo per le lavoratrici, rispetto agli anni contributivi richiesti attualmente per l’Ape di 30 e 36 anni.

Pensioni 2017 news: pensione anticipata, lavori di cura, giovani e aspettativa di vita, le proposte di Annamaria Furlan

L’altro punto cruciale riguarda il tema di come riuscire a garantire un futuro pensionistico dignitoso ai giovani di cui si comincerà a discutere durante il tavolo di confronto di giovedì 27 luglio, ma questione di particolare importanza riguarda l’adeguamento automatico dell’età pensionabile all’aspettativa di vita. Annamaria Furlan ha dichiarato che si tratta di un meccanismo che dovrebbe essere rivisto. Un’ipotesi di modifica potrebbe essere quella di aumentare il fattore temporale, prevedendo l’aumento dell’età pensionabile non ogni due anni, ma ogni 5. Inoltre l’esponente sindacale, durante l’intervista al telegiornale di Rai Tre, ha sostenuto che la speranza di vita non è uguale per tutti i lavoratori: “A seconda del lavoro che si fa le prospettive di vita sono bene diverse”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Attacco Hacker Usa

Unicredit attacco informatico: violati i conti di 400mila clienti

Craiova - Milan probabili formazioni Europa League

Craiova – Milan probabili formazioni e ultime notizie turno preliminare Europa League