in

Pensioni 2017 news: piano del Governo per i giovani, Cesare Damiano chiede più flessibilità

Pensioni 2017 news: piano del Governo per i giovani, Cesare Damiano chiede più flessibilità

Il Governo sta definendo un piano con misure per incentivare le assunzioni stabili di giovani lavoratori, in particolare under 32. Cesare Damiano, presidente della Commissione lavoro della Camera, in base alle prime indiscrezioni che cominciano a venir fuori su questo programma dell’Esecutivo ha commentato in una sua nota: “Il ‘piano giovani’ del Governo si preannuncia interessante e andrà attentamente monitorato. La prima novità positiva è rappresentata dal superamento degli incentivi modello Jobs Act che hanno drogato, nel recente passato, il mercato del lavoro. È necessario adottare, al contrario, una normativa che dia risultati duraturi con incentivi che valgano per l’intera vita lavorativa dei giovani (under 35) e che non siano solo triennali”. Damiano, considerando che attualmente risulta fin troppo facile licenziare, ha aggiunto: “Oggi è troppo facile e poco costoso licenziare: occorrerebbe, contestualmente, intervenire per scoraggiare i licenziamenti elevandone il costo oltre le attuali due mensilità per ogni anno di servizio e graduando quelli disciplinari. Non si può essere licenziati per 5 minuti di ritardo”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: piano del Governo per i giovani, Cesare Damiano chiede più flessibilità

L’ex Ministro del lavoro si è, inoltre, detto favorevole al rispristino della mobilità, soppressa dal 1° gennaio 2017: “Non va dimenticato che ci sono circa 150 tavoli di crisi che richiederanno adeguate coperture con gli ammortizzatori sociali. C’è il rischio, al contrario, che ci sia in autunno una nuova ondata di licenziamenti. Aver eliminato, dal primo gennaio di quest’anno, la mobilità, è stato un errore: questa normativa andrebbe ripristinata almeno fino a tutto il 2018 perché la crisi non è del tutto superata. Dobbiamo anche farci carico di chi viene licenziato in una età considerata non più “giovane”, soprattutto se si creerà una disparità di costo per le assunzioni a vantaggio degli under 35″.

Pensioni 2017 news: piano del Governo per i giovani, Cesare Damiano chiede più flessibilità

Infine Damiano ha concluso ricordando che con nuove misure che possano assicurare una maggiore flessibilità del sistema pensionistico si favorirà l’ingresso delle nuove generazioni nel mondo del lavoro: “Se non affronteremo il tema dell’ammodernamento del sistema previdenziale attraverso la flessibilità, aumenterà il numero dei poveri, i disoccupati over 60 vittime dei processi di ristrutturazione e diventerà sempre più difficile l’accesso al lavoro da parte dei giovani: aziende popolate di settantenni che mantengono a casa, disoccupati, i propri figli e nipoti, non rappresentano certamente una prospettiva accettabile per un partito di sinistra”.

Veronica Peparini Instagram: la prof di Amici mette in mostra il suo fisico

Terremoto a Ischia ultime notizie, 2 morti, 39 i feriti: salvi Ciro e Matthias, per 13 ore sotto le macerie