in

Pensioni 2017 news: Quota 41, Opzione Donna, giovani, nuovo confronto tra Governo e sindacati

Pensioni 2017 news: Quota 41, Opzione Donna, giovani, nuovo confronto tra Governo e sindacati

La riforma delle pensioni non si arresta, Ivan Pedretti, segretario generale Spi-Cgil ha annunciato la buona notizia che il 4 luglio prossimo riprenderà il confronto sulle pensioni tra il Governo e il sindacato. L’esponente sindacale ha sottolineato la generale consapevolezza delle tante difficoltà che si presenteranno, ma nonostante ciò ha spiegato: “Ci sono tanti problemi da risolvere, ma l’obiettivo è quello di trovare delle buone soluzioni”. La notizia ha una grande importanza per i lavoratori in attesa di andare in pensione e arriva dopo le sollecitazioni di tutte le sigle sindacali al Governo per riprendere la discussione prima della legge di Bilancio 2018. In un comunicato congiunto Cgil, Cisl e Uil avevano sintetizzato: “I temi del legame all’aspettativa di vita, la flessibilità in uscita, la riforma della governance Inps-Inail, le future pensioni dei giovani, l’eliminazione delle disparità di genere che penalizzano le donne e il rilancio della previdenza complementare”.

 

Pensioni 2017 news: Quota 41, Opzione Donna, giovani, nuovo confronto tra Governo e sindacati

Ancora Ivan Pedretti, relativamente alla seconda fase della riforma delle pensioni, nell’ambito di un’intervista al periodico sindacale italiano, Rassegna sindacale, aveva spiegato che molti temi non sono stati ancora affrontati in modo concreto. Il confronto adesso dunque dovrebbe addentrarsi nei capitoli e non soffermarsi semplicemente sui titoli. Sui motivi che hanno determinato un rallentamento della discussione sulla fase 2, Pedretti li ha ravvisati nella “Debolezza del Governo, sempre sotto ricatto di possibili elezioni anticipate”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Pensioni 2017 news: Quota 41, Opzione Donna, giovani, nuovo confronto tra Governo e sindacati

Nuovi confronti tra sindacati e Governo erano stati previsti nel verbale di sintesi sottoscritto dalle stesse parti a settembre 2016, con l’obiettivo di apportare significative modifiche alla legge Fornero che ha reso troppo rigido il sistema previdenziale italiano e posticipato nel tempo l’accesso alla pensione. Tra le questioni aperte che saranno trattate nel corso della discussione dovrebbero trovare spazio la proroga di Opzione Donna, la pensione anticipata con 41 anni di contributi, la pensione dei giovani con carriere discontinue, l’età pensionabile e lo sganciamento automatico dall’aspettativa di vita, le agevolazioni per lanciare la previdenza complementare.

Brad Pitt fidanzata: Sienna Miller è la nuova fiamma?

BOLOGNA TIR IN FIAMME SULLA A14

Palermo incidente sul lavoro: idraulico cade nel pozzo, morto