in

Pensioni 2017 news: Quota 41, precoci ancora in piazza, ecco le loro richieste

L’11 maggio i lavoratori precoci scenderanno in piazza a Roma, davanti Montecitorio, per continuare la loro vertenza per una riforma delle pensioni che porti a un sistema più flessibile in cui si preveda per tutti la possibilità di andare in pensione con 41 anni di contributi versati e senza limiti di età. Già ieri si è svolta una sorta di prova generale con tanti lavoratori precoci che, insieme alla Cgil, hanno manifestato per le strade di Roma. A margine della giornata, sulla pagina Facebook del gruppo “Lavoratori precoci uniti a tutela dei propri diritti”, uno di loro, Maurizio D’Onofrio ha espresso la sua soddisfazione: “Oggi è stata una giornata fantasica e abbiamo avuto la visibilità che cercavamo, difatti siamo stati nominati dalla Camusso e tg3 nazionale ci ha fatto vedere più volte”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

I lavoratori precoci chiedono che venga introdotta la flessibilità previdenziale in uscita dal lavoro a partire dai 62 anni di età e respingono il ricorso all’Anticipo pensionistico attraverso il meccanismo del prestito cosiddetto ponete di accompagnamento alla pensione di vecchiaia erogato dalle banche e assicurato dalle assicurazioni, la cancellazione dell’adeguamento automatico dell’età pensionabile all’aspettativa di vita, la ridefinizione del calcolo integrale della pensione con il metodo contributivo e la netta separazione tra previdenza e assistenza nella gestione del bilanci dell’Inps.

Moltissimi lavoratori, dopo le tante aspettative suscitate sulla “libertà di scelta nell’accesso dei lavoratori al trattamento pensionistico” , giudicano le misure su Ape social e Quota 41 approvate con la scorsa legge di Stabilità del tutto insufficienti e rivendicano a gran voce che in Parlamento venga ridiscussa la proposta del presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano, per una flessibilità pensionistica dai 62 anni di età e accesso alla pensione con 41 anni di anzianità contributiva per tutti a prescindere dall’età anagrafica senza alcuna penalizzazione sull’assegno pensionistico.

Cinema 2 euro maggio 2017

Cinema 2 euro maggio 2017: i film in programmazione e le ultimissime sul Cinema2Day

Vietnam, terribile incidente mortale: bus contro TIR, ci sono morti