in

Pensioni 2017 news: Tito Boeri vs Cesare Damiano, “Pericoloso screditare chi gestisce la protezione sociale”

Scontro aperto tra il presidente dell’Inps, Tito Boeri e il presidente della Commissione Lavoro, Cesare Damiano. Boeri, martedì scorso ha inviato una lettera a Damiano e, per conoscenza a tutti i componenti della Commissione, per chiedergli di non continuare a offendere l’Istituto di previdenza: “Reo di non offrire dati o di offrirli distorti e incompleti”, l’economista inoltre aggiunge: “Ci sembra di essere in presenza di un’operazione volta sistematicamente a gettare discredito sull’Istituto che gestisce la protezione sociale in Italia e sulle statistiche che produce. Se così fosse sarebbe un gioco pericoloso”. L’ex Ministro del Lavoro invece sostiene che il professore bocconiano offenda il Parlamento: “Perché nega l’evidenza dei fatti: tutti i problemi che abbiamo denunciato sono documentati, a partire dalle stime non corrispondenti alla realtà per quanto riguarda le salvaguardie degli esodati”.

LEGGI TUTTO SULLA RIFORMA DELLE PENSIONI 2017!

Boeri rimanda al mittente le critiche che gli vengono rivolte e sottolinea che vengono attaccate tutto ciò che “non corrisponde ai desiderata”. Il presidente dell’Inps in diverse occasioni ha criticato nei mesi scorsi gli interventi previdenziali del Governo, colpevole, secondo lui, di scaricare sulle generazioni future il debito implicito della manovra economica. Boeri ha più volte criticato gli interventi di salvaguardi per salvare i lavoratori esodati, categoria creatasi in seguito alla riforma Fornero. Le valutazioni critiche del presidente dell’Inps hanno riguardato anche le risorse per le buste arancioni, la mancata riduzione dei vitalizi d’oro dei politici, la mancanza di una politica per gli over 55 che hanno perso il lavoro, categoria di lavoratori considerati troppo giovani per andare in pensione, ma troppo vecchi per ricollocarsi nel mondo del lavoro.

Dure critiche sono giunte anche da Ivan Pedretti, Segretario generale Spi-Cgil nazionale, che in un post ha scritto: “Il Presidente dell’Inps Tito Boeri continua a parlare a sproposito e a fare inuitli illazioni. Se ci sono dei privilegi da scardinare, compresi quelli presunti che riguarderebbero i sindacalisti, intervenga concretamente senza continuare a gettare fango.
Il suo atteggiamento dimostra uno scarso equilibrio e ciò che più mi preoccupa è che il Presidente sta giocando una partita politica personale dimenticandosi però di occuparsi del corretto funzionamento di un ente tanto importante per la vita di milioni di persone come l’Inps.
Mi domando quanto possa durare ancora questa situazione. Porremo il problema oggi al tavolo di confronto con il governo”.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

muntari squalifica cori razzisti

Muntari squalifica per cori razzisti: Striscia la Notizia gli consegna il Tapiro ma lui rifiuta

Diretta Irlanda del Nord-Svizzera, il match valido per playoff qualificazioni Mondiali Russia 2018, con le informazioni su orario diretta tv e streaming gratis del match

L’Aquila, porta di calcio cade su bambino di 8 anni: operato alla testa, è grave