in ,

Pensioni: la Consulta boccia il referendum abrogativo sulla legge Fornero, l’ira della Lega Nord

La Corte Costituzionale ha detto ‘no’ al referendum abrogativo sulla Riforma Fornero in materia pensionistica proposto dalla Lega Nord. Prevedibile l’ira funesta di Matteo Salvini: “Oggi muore la democrazia. E’ una vergogna. Vaffa….lo senta tutta l’Italia. Non finisce qui“. “L’Italia fa schifo, hanno fottuto un diritto sacrosanto”, ha poi tuonato il leader del Carroccio, pubblicando un post molto eloquente su Facebook.

La Consulta ha reputato “inammissibile” un referendum sulla legge Fornero, annunciando che le motivazioni della decisione dei giudici costituzionali saranno ufficializzate “entro i termini previsti dalla legge”. I commenti ‘a caldo’ della notizia testimoniano soddisfazione da parte dell’ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero, che ha dichiarato: “La Corte avrà avuto le sue buone ragioni. Ritengo questa decisione positiva per il Paese”.

“Un atto gravissimo per la democrazia del Paese”, ha invece tuonato nell’Aula della Camera Massimiliano Fedriga della Lega. “La Consulta ha stabilito la fine per la gente, per il popolo, di esprimersi su un referendum per l’abrogazione della riforma Fornero, una decisione fuori da ogni precedente. Chiedo che venga immediatamente sospesa l’Aula”. Richiesta, la sua, rigettata dalla presidenza.

 

Le Invasioni Barbariche anticipazioni e ospiti

Le Invasioni Barbariche 2015 anticipazioni seconda puntata del 21 gennaio

Mario Suarez calciomercato Fiorentina

Calciomercato Inter ultimissime: Mario Suarez, incontro decisivo con l’Atletico