in ,

Pensioni: mobilitazione nazionale il 5 novembre contro lo slittamento del pagamento al 10 del mese

Il 5 novembre prossimo i pensionati si mobiliteranno in quasi tutte le maggiori città italiane, per chiedere al Governo politiche di sostegno agli anziani e per chiedere di modificare quella parte del ddl sulla stabilità che  prevede lo slittamento del pagamento delle pensioni al 10 di ogni mese. I segretari generali dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil, Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima hanno parlato di “un vero e proprio accanimento nei confronti degli anziani”. La manifestazione vedrà unite tutte le sigle sindacali con la speranza che il Governo torni sui suoi passi.

pensioni pagate al 10 del mese

Secondo i sindacati la Legge di Stabilità non solo non prevede alcun tipo di sostegno per la categoria degli anziani, infatti i pensionati sono esclusi dal bonus degli 80 euro, ma li penalizza pure col rinvio del pagamento dell’assegno e i tagli alle Regioni che si tradurranno in diminuzione dei servizi sanitari ed assistenziali.

La scelta di rinviare al 10 del mese la rata pensionistica è considerata dal segretario generale dello Spi-Cgil, Carla Cantone, come una “cresta” sulla già grave situazione di precarietà dei pensionati. E ancora la sindacalista incalza: “Ci sono quasi sette milioni di pensionati sotto i mille euro al mese, devono pagare affitti, medicine, aiutano i figli. È una norma demenziale pensata da qualcuno che a fine mese ci arriva tranquillamente”.

Champions League, Cristiano Ronaldo prova a prendere Raul

Salone internazionale del gusto Torino 2014: date e orari