in ,

Peposo alla fiorentina: ricetta di Luisanna Messeri rivisitata [FOTO]

Oggi per UrbanDonna porto in tavola il Peposo alla fiorentina, vera e propria icona della cucina di carne toscana, in una variante ispirata dalla ricetta di Luisanna Messeri, volto noto della trasmissione televisiva la Prova del cuoco e di Alice Tv, anch’essa fiorentina doc  come il peposo.

Il Peposo alla fiorentina, , ha origine nei primi del ‘400, nel comune dell‘Impruneta all’epoca in cui vennero commissionati a Filippo Brunelleschi i lavori per la realizzazione della cupola di Santa Maria del Fiore, Duomo di Firenze. L’artista per assicurare una fornitura continua di mattoni fece costruire delle fornaci nel vicino comune fiorentino dell’Impruneta, i lavori erano davvero complicati ed elaborati, i “fornacini” lavoravano per lunghe ore e a gran ritmo.

Il Brunelleschi a tal proposito decise di provvedere al vitto delle maestranze, che doveva essere economico, molto nutriente e sostanzioso. Per questo tra una cottura e l’altra dei mattoni nelle fornaci si decise di porre una grande pentola di coccio, di terracotta, con dentro il muscolo del manzo, un taglio economico, ridotto a dadi un po’ grossi e lo zampetto, ricoperto di pepe, spicchi d’aglio, aromi di campagna (come timo, rosmarino) e il vino dei poveri, chiamato Acquarello. Questo piatto veniva poi servito agli operai con abbondante pane.

Ecco la nostra ricetta del Peposo alla fiorentina resa più nobile oggi dalla scelta della carne, muscolo di vitellone di razza Chianina, e dalla presenza del vino Chianti: per l’occasione abbiamo scelto un Chianti Classico Castello di Fonterutoli, dei Marchesi Mazzei, un vino che ben si adatta ad un piatto magro ma saporito come il peposo.

Ingredienti
Un kg di muscolo di Chianina, 1 litro di Chianti, una manciata di pepe nero, 6 spicchi d’aglio vestito, un mazzetto aromatico (rosmarino, salvia, alloro, timo), 3 cucchiai di passata di pomodoro densa (nella ricetta originale non c’è), 3 cucchiai d’olio, sale.

Preparazione
Tagliate la carne a tocchetti abbastanza grossolani, ponetela in una capiente pentola, meglio se di coccio come tradizione vuole, aggiungete gli spicchi d’aglio, l’olio extravergine d’oliva, gli odori, il pepe avvolto in una sacchetta di garza, il sale e ricoprite il tutto con il vino. Fate cuocere lentamente per circa 4 ore, a metà cottura aggiungete il pomodoro. La carne a fine cottura dovrà risultare molto morbida e avvolta da un gustoso sughetto.

Uomini e Donne i nomi dei nuovi tronisti

Anticipazioni Uomini e Donne trono classico: attesa per la nuova tronista, ecco chi potrebbe essere

Game Of Thrones 6: Kit Harington e Rose Leslie futuri sposi?