in

Per il nuovo Papa le scarpe della bottega Adriano Stefanelli di Novara

Mentre in vaticano il Conclave non e’ancora cominciato, dalla bottega di Adriano Stefanelli a Novara, come da tradizione cominciata con Giovanni Paolo II, usciranno le scarpe del futuro Pontefice.

“Sono commosso ed emozionato” ha rivelato il bravo artigiano, che grazie alla sua maestranza è famoso in tutto il mondo, buttando un occhio nella sua bottega, si ci accorge che ha ancora il modello delle ultime scarpe donate a Benedetto XVI: una pantofola di pelle marrone, e non piu’ rossa, senza cuciture.

Stefanelli, racconta le vicende legate alle scarpe di Papa Benedetto XVI “ne ho realizzate cinque paia, alle quali si aggiungono le pantofole da casa e le scarpe da montagna. Il primo ordine arrivò nel maggio del 2005, mentre le ultime le ho consegnate personalmente al Papa a Castel Gandolfo. Un onore riservato a pochi eletti, tra cui capi di stato e alti prelati”.

Benedetto XVI ricorda ancora Stefanelli “non ha mai smesso di indossare le mie scarpe, durante i viaggi internazionali in America, in Australia e in Africa. Ho chiesto al Papa se il lavoro andava bene, se vi erano esigenze particolari e se dovevo apportare eventuali modifiche”, il calzolaio Novarese conclude dicendo: “scarpa che vince non si cambia”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Il primo Hotel Ikea in Italia apre a Milano nel 2013

Facebook, anche gli utenti adulti in fuga?