in

Strage alla stazione di Bologna, per non dimenticare: lettura sulla legalità il 29 luglio 2014

Una lettura di poesie che parlano di legalità: la città di Bologna vuole ricordare così, a 34 anni di distanza, la strage della stazione in cui il 2 agosto del 1980 persero la vita oltre ottanta persone e ne rimasero ferite altre duecento.

poesie della legalità evento Bologna 2014

Quest’anno il Comitato 2 agosto – che raccoglie le famiglie delle vittime – ha affidato la memoria alla voce di Piero Nissim, che si esibirà al fianco del percussionista David Domicili nella sala d’attesa della stazione martedì 29 luglio 2014 alle ore 21.

L’artista, figlio di quel Giorgio famoso per l’impegno contro il nazifascismo, rievocherà i volti di personaggi conosciuti e anonimi che hanno reso grande l’Italia: da Borsellino a Falcone, da Don Gallo alla costituzionalista Teresa Mattei, senza dimenticare i morti dell’Aquila, gli operai che hanno perso la vita nei cantieri, i diseredati di Rosarno.

Per non dimenticare che c’è anche un’Italia civile pronta a combattere in nome della legalità.

(fonte: Bandiera Gialla; immagine tratta da Flickr.com)

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Strootman via dalla Roma

Calciomercato Roma: tutti i dubbi dei giallorossi

Alabama, va in ospedale per circoncisione, gli tagliano pene

Alabama, USA: entra in ospedale per una circoncisione ma gli tagliano il pene