in

Perché i traditi vengono detti cornuti?

Le ragioni storiche-culturali per cui le corna sono considerate il simbolo dell‘infedeltà tra partner non sono molto chiare. Verosimilmente l’aggettivo, che nessuno vorrebbe affibbiato, trae origine dal maschio della capra, anche denominato becco, da cui derivano le espressioni “essere becco”, “far becco”, la cui compagna è famosa per la facilità con cui passa da un partner all’altro.

corna simbolo di infedeltà

Anticamente le corna non erano un simbolo ingiurioso, anzi rappresentavano virilità, audacia e coraggio, tanto che le divinità spesso, venivano rappresentate con il capo ornato da corna e per emulazione i regnanti le facevano incidere sui loro diademi regali. Persino i cimieri dei guerrieri erano arricchiti con le corna del capro. Nel tempo, però, il significato della parola è fortemente mutato e non è del tutto chiaro il perché.

Gli studiosi hanno cercato di comprendere dove e quando l’aggettivo “ cornuto” ha cominciato ad assumere la connotazione dileggiante attuale. Probabilmente successe a Costantinopoli durante l’impero di Adronico Comneno (1120 circa -1185). Si tramanda che questo imperatore, per informare dei suoi successi amorosi, usasse far appendere nei posti più ben frequentati di Roma delle teste di cervi uccisi da lui. Si tratta, comunque di un’ipotesi e l’enigma resta aperto.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Euro 2016 playoff

Qualificazioni Euro 2016: partite martedì 9 settembre

Genocidio armeno, centenario nel 2015: gli eventi per non dimenticare la strage