in ,

Perde 5 mila euro e spacca, con l’ascia, sette videopoker

Strano modo di vendicarsi per un giocatore incallito di videopoker.  Gli avventori di un bar di Fontaniva, in provincia di Padova, devono aver creduto di trovarsi di fronte ad una candid-camera, quando hanno visto entrare un uomo munito d’ascia e hanno assistito increduli ad una scena paragonabile a quella del film capolavoro di Stanley KubrickShining”.videopoker

All’improvviso un uomo è entrato in un bar armato di scure e ha spaccato, una dopo l’altra, sette macchinette del videopoker, per vendicarsi dei soldi persi al gioco. Il tutto è stato ripreso dalle videocamere del locale e quando è uscito dal bar ha alzato il dito pollice in segno di vittoria. L’uomo in questione è Neru Bregu, un albanese di 47anni che ha perso al gioco del videopoker un piccolo patrimonio di cinque mila euro  e ha deciso di vendicarsi distruggendo con l’ascia, le macchinette che l’hanno ridotto sul lastrico.

Il tutto è accaduto nell’ex ricco Nord Est. Lo slavo si è presentato nel bar, che frequentava quasi quotidianamente, armato di un’accetta. Sotto gli occhi increduli e sbigottiti di una decina di avventori e dei gestori del locale, di origine cinese, l’immigrato ha iniziato a roteare nell’aria l’accetta e scagliarla con violenza contro i sette videopoker. Scaricata la sua rabbia furiosa, se n’è andato mostrando tutto soddisfatto, una volta uscito dal locale alle telecamere a circuito chiuso, il pollice alzato in segno di vittoria. Poco dopo l’uomo è stato arrestato dai carabinieri del nucleo operativo di Cittadella (Pd).

 

 

Sposi vampiri: “Ho bevuto il sangue del mio uomo, mi ha iniziata al vampirismo”

Ai domiciliari non sopporta più l’Xbox: “sbattetemi in galera”