in

Personale Ata 2018 graduatoria provvisoria: quando escono? Le ultimissime (GUIDA COMPLETA)

Personale Ata 2018 terza fascia. Quali sono le novità relative al concorso a cui hanno preso parte, lo scorso ottobre 2017, due milioni di disoccupati che aspirano a entrare nel mondo della scuola in qualità di personale Amministrativo? Quali sono le posizioni disponibili? Qual è il salario di chi opera nel mondo della scuola in qualità di Personale Amministrativo? Quali sono gli ultimi aggiornamenti? La notizia più importante riguarda la maggior possibilità di essere chiamati a partire da settembre 2018. Ecco tutto quello che c’è da sapere dopo la scadenza della presentazione della domanda avvenuta venerdì 13 aprile 2018.

Leggi anche: Tutte le news sul mondo del lavoro 

Personale Ata 2018 terza fascia: non presentato il Modello D3, cosa succede?

Cosa succede se non si presenta il Modello D3? Ecco tutto quello che c’è da sapere: se non si dovesse inviare la scelta delle scuole non si viene esclusi dalla procedura. Infatti, il mancato invio del modello D3 comporterà semplicemente l’inserimento nelle graduatorie soltanto nell’istituto dove si è consegnata la domanda cartacea.

Personale Ata 2017 stipendio

 

Personale Ata 2018 assunzioni: quando candidarsi?

I concorsi per l’assunzione in qualità di Personale Ata e finalizzati alla formazione di graduatorie provinciali, saranno indetti dai singoli uffici scolastici regionali. La data di pubblicazione dei bandi dovrebbe avvenire entro il 30 marzo. Se tale termine fosse rispettato da tutti, la scadenza dovrebbe essere fissata per il 19 aprile. Potranno partecipare solo il personale tecnico, amministrativo e ausiliario non di ruolo che, alla data di scadenza dei singoli bandi, potrà fare valere una anzianità di almeno due anni di servizio (24 mesi).

Personale Ata 2017

 

Personale Ata 2018 terza fascia: quando usciranno le graduatorie?

Le segreterie non dovrebbero avere nessun ostacolo per la pubblicazione delle graduatorie provvisorie relative al Personale Ata 2018. Per la pubblicazione di queste si stima possano avvenire già nel mese prossimo. E’ utile precisare che le graduatorie definitive (le quali entreranno in vigore il 1° settembre 2018 e saranno valide per il triennio 2018/21) saranno precedute da quelle provvisorie, che in caso di punteggi errati in graduatoria entro il termine di 10 giorni sarà possibile presentare reclamo. Il reclamo per punteggi errati dovrà essere presentato al Dirigente Scolastico ove si è presentato domanda mediante un apposito modello scaricabile facilmente da internet.

Governo news: «M5S privo di ideologia e visione, Casaleggio ne sarebbe uscito» dice Paolo Becchi

Governo news, Di Maio fa la classifica dei colpevoli: “Berlusconi non ha responsabilità”

Sexy shop online: acquista i sex toys per soddisfare il piacere di coppia vincendo l’imbarazzo