in ,

Perugia, news sparatoria: padre colpisce ex compagna e figlio, gravissimo a Firenze

Perugia, news sparatoria: è in ospedale piantonato dalle forze dell’ordine il padre che ieri ha aperto il fuoco contro la ex compagna, suo figlio e un’amica di lei. L’accusa è di tentato omicidio plurimo. Dopo la strage, il 32enne ha rivolto la pistola contro sé stesso. Il bambino ha due anni ed era in macchina in braccio alla mamma quando un proiettile lo ha raggiunto alla testa. E’ stato trasportato d’urgenza a Firenze. La madre, l’amica e l’uomo sono invece in ospedale a Perugia.

padre spara a ex compagna e figlio

La dinamica della sparatoria è raccapricciante e preoccupante: l’uomo e la donna si erano separati a settembre, ma hanno sempre litigato sul mantenimento del bambino. Lui è da molti definito un padre esemplare, ma non sopportava la fine della storia. Ieri ha provato a telefonare alla ex compagna, ma questa non ha risposto al telefono. Per vie traverse è riuscito a scoprire che lei, il loro figlio e l’amica erano a casa di quest’ultima e sarebbero andati in piscina. Allora il ragazzi, 32 anni , carrozziere, ha preso la sua Beretta regolarmente detenuta, un cannocchiale e una fionda e li ha messi in macchina insieme ai giochi del figlioletto.

Ha raggiunto la casa dell’amica in zona Ponte Valleceppi e ha atteso che scendessero verso l’auto. Qui, l’uomo ha iniziato una discussione con la ex compagna. Quando lei è salita in macchina ha aperto il fuoco. “Ha sparato per uccidere”, sostengono gli inquirenti. Quattro colpi di pistola, ma il caricatore era pieno. Poi ha girato la pistola verso sé stesso. E’ stato trovato ancora vivo in una pozza di sangue. Le condizioni del figlioletto, di soli due anni, sono disperate.

boko naram nigeria

Bring Back Our Girls: Nigeria, scappate 63 ragazze rapite da Boko Haram

Bruxelles concorso assistenti Parlamento Europeo

Finanziamenti europei e spreco all’italiana: meno lavoro e più frodi