in ,

Perugia, parroco esorcizza smartphone e tablet: “I fedeli guardano troppi siti a luci rosse”

Benedico i cellulari e i tablet dei fedeli che vengono a messa perché possono produrre qualcosa di non buono” con queste parole Don Giorgio, parroco di una cittadina nei pressi di Perugia, prova a spiegare il motivo per il quale asperge con acqua santa durante le celebrazioni liturgiche gli smartphone e i tablet dei fedeli presenti, che potrebbero avere tentazioni.

Una sorta di esorcismo sugli apparecchi elettronici dunque, accusati di poter essere causa di “eventuali danni che potrebbero insorgere dall’uso eccessivo di questi mezzi di comunicazione”; la benedizione però viene svolta anche per proteggere i fedeli da pensieri più impuri, come ad esempio il tradimento oppure la consultazione di siti a luci rosse: “La benedizione è anche volta affinché con il tablet e con lo smartphone non si guardino i siti porno continua Don Giorgio nel suo intervento a Radio Cusano Campus – o non si tradiscano la propria moglie o il proprio marito.”

Ma come si svolge nel concreto questo rito di purificazione di smartphone e tablet? Il parroco spiega nel dettaglio la procedura: “Viene fatta una preghiera e poi si benedicono con l’acqua benedetta gli strumenti tecnologici e le persone.” Chissà se la benedizione di Don Giorgio è in grado davvero di allontanare la tentazione dagli apparecchi elettronici.

Ricette dolci Detto Fatto

Ricette dolci Detto Fatto: Mirco della Vecchia e i Cioccolatini amorosi per San Valentino 2016

insegnante scomparsa news

Gloria Rosboch insegnante scomparsa: la verità nel suo profilo Facebook?