in

Pes 2014 notizie e data uscita: grande novità sul prezzo del videogioco

I tantissimi appassionati di calcio di tutto il mondo aspettano il mese di settembre non solo, ovviamente, per l’inizio dei maggiori campionati calcistici, ma anche perché è proprio in quel periodo che si registra l’uscita dei due principali simulatori di partite di calcio, ossia Fifa e Pes.

Quest anno si è registrato un numero di vendite abbastanza proporzionale per entrambi i giochi, anche se ovviamente la EA Sports e la Konami, aziende che producono i videogames, sono impegnate ogni anno a cercare qualcosa che possa stroncare la concorrenza.

Per quanto riguarda Pes 2014, sicuramente molte saranno le mosse introdotte e che andranno a migliorare la giocabilità: rispetto a movimenti macchinosi e a volte ripetitivi visti nelle ultime edizioni, questa volta avremo la possibilità di giocare delle partite con calciatori che sono in grado di muoversi liberamente. Inoltre si potrà regolare la forza dei passaggi e dei tiri, oltre ad una maggiore precisione da poter dare a qualsiasi tocco di palla.

fifa pes

La Demo del gioco sembra essere ormai approntata e si può dire che nel giro di un paio di settimane potrà essere disponibile su PS3, Xbox 360 e PC: previste novità anche per quanto riguarda le squadre, con l’aggiunta del campionato argentino con licenza e la possibilità di giocare online più velocemente.

Ma sicuramente la novità che potrebbe far sì che le vendite di Pes siano maggiori di quelle di altri videogiochi di calcio riguarda il prezzo: infatti con 49,99 euro si potrà portare a casa il gioco della Konami, prezzo conveniente rispetto ai 69,99 euro previsti inizialmente. Come risponderà la EA Sports a tale mossa strategica?

Written by Mattia Preziuso

Nato ad Avellino, 21 anni, appassionato di sport, prevalentemente calcio. Studente di Farmacia presso l'Università degli Studi di Fisciano e già collaboratore di altri siti. Segue con particolare attenzione notizie utili e sport.

Egitto scontri

Egitto, scontri a Giza ed Alessandria

Contradditorie le reazioni agli aerei “Forza Silvio”