in

Pescara-Milan 0-4: highlights e gol di Balotelli, Flamini e Muntari (video)

Muntari

Doveva essere un match facile, almeno sulla carta, e così è stato. Il Milan ha ritrovato se stesso ed ha spazzato via il Pescara con un 4-0 roboante, che vuole lanciare un messaggio forte e chiaro alla Fiorentina, in lotta con i rossoneri per il terzo posto, ultimo biglietto per la Champions League. Senza El Shaarawy, preservato in vista della Roma, il Milan si posiziona in campo con il 4-3-3, con il tridente formato da Niang, Balotelli e Robinho. Il Pescara, già matematicamente retrocesso, scende in campo con il solito 4-2-3-1 con Sforzini unica punta, supportato da Sculli, Cascione e Di Francesco.

Il match si fa subito caldo: dopo appena 2′ minuti di gioco, Balotelli coglie una sfortunata traversa che fa tremare i tifosi pescaresi. Al 9′ però è Cosic a regalare l’occasione del vantaggio milanista: il difensore stende in area di rigore Nocerino e per l’arbitro non c’è alcun dubbio. Dal dischetto va l’infallibile Balotelli per l’1-0. Il raddoppio è soltanto una formalità ed arriva al 33′ quando Muntari schiaccia a terra, di sinistro al volo, il cross di Robinho da calcio d’angolo. La palla scavalca Perin, sbatte sulla parte bassa della traversa e si insacca in rete.

Nella ripresa, il Milan scende in campo rilassato e consapevole di avere la partita abbondantemente in pugno, ma con la voglia di non fermarsi mai, neppure di fronte ad un avversario incapace di reagire. E così, al 51′ su azione di contropiede arriva il gol di Flamini che anche quest’oggi trova la via della rete, servito al bacio da Robinho, al secondo assist consecutivo. Al 57′ il colpo del ko definitivo: è Flamini a servire in area di rigore il solito Mario Balotelli: l’attaccante si gira e insacca sotto la traversa, alle spalle di un incolpevole quanto sfortunato Perin.

Ecco le reti del match:

andrea offredi e claudia d'agostino

Anticipazioni Uomini e Donne: dopo la scelta Andrea e Claudia scappano insieme. Le foto dei loro primi baci

enzo iacchetti

Da Striscia la notizia a Gaber: Iacchetti a teatro con “Chiedo scusa al signor Gaber”