in , ,

Pesce d’aprile, scherzi divertenti per salutare la primavera: origini e tradizioni nel mondo

Quante saranno le vittime del vostro pesce d’aprile? Ebbene sì, anche quest’anno è giunto il momento di mettere in pratica scherzi divertenti, gag e prese in giro a parenti, amici ma non solo… Alcuni colossi tecnologici – tra i quali Google – si divertono a condividere bufale o anomalie in tutto il globo: quest’anno, per esempio, aprendo Google Maps sarà possibile trovare i mostriciattoli vintage di “Pac-man”. Ma quali sono le origini di questa tradizione?

==> URBAN MEMORIES: LA STORIA RACCONTATA GIORNO PER GIORNO

Si apre oggi il quarto mese dell’anno ed è quindi tempo di pesce d’aprile. Con questo termine si indica una tradizione che – diffusa in diversi Paesi nel mondo – prevede la realizzazione di scherzi divertenti, gag e prese in giro da mettere in pratica proprio nella giornata di oggi, 1° aprile. Ma quali sono le origini di quest’usanza? Quest’abitudine ricorda sia gli Hilaria della Roma Antica sia l’Holi induista, entrambe festività celebrate in occasione dell’equinozio di primavera: le reali origini del pesce d’aprile non sono comunque certe, motivo per il quale gli storici hanno proposto diverse ipotesi. Tra queste, una delle più accreditate ci fa tornare indietro nel tempo nella Francia del XVI secolo: qui si era soliti scambiarsi doni tra il 25 marzo e il 1° aprile, periodo in cui ricorreva il Capodanno. L’introduzione del calendario Gregoriano cambiò però drasticamente le usanze spostando i festeggiamenti per il primo giorno dell’anno al 1° gennaio: secondo alcune fonti, quindi, da quel momento nacque la tradizione del poisson d’Avril, l’usanza canzonatoria di regalarsi pacchi vuoti il 1° d’Aprile in ricordo dei tempi passati.

==> SVALBARD GLOBAL SEED VAULT: UN TESORO NASCOSTO SOTTO STRATI DI PERMARFROST

La tradizione del pesce d’aprile non è quindi un’esclusiva italiana bensì sono molti i Paesi in cui si è soliti fare scherzi divertenti ad amici, parenti, ecc… In Scozia, per esempio, questa tradizione prende il nome di Gowkie Day, letteralmente giorno del cuculo:  è proprio qui che sembra essere nata l’usanza di attaccare avvisi dietro la schiena di malcapitati, generalmente recanti la scritta “Kick me” ovvero “calciami”.

capelli rovinati, capelli rovinati cosa fare, capelli rovinati cause, capelli rovinati rimedi naturali

Capelli rovinati cosa fare: cause e rimedi naturali

donna morta in valigia news indagini

Rimini cadavere in valigia: dalle impronte digitali la verità, svolta nelle indagini