in ,

Pesto genovese a rischio: fungo killer minaccia coltivazioni basilico

E’ allarme in Liguria per la proliferazione di un fungo di origine africana, detto “Peronospora”, che minaccia intere coltivazioni di basilico, utili alla produzione del famoso pesto genovese. I coltivatori liguri stanno cercando di correre ai ripari, e per evitare di mandare in malora la piantine coltivate, hanno presentato una richiesta al ministero della Salute – sostenuta anche dalla Regione – per poter utilizzare speciali fitofarmaci per arginare i danni causati dal fungo killer.

“Si tratta di un problema serio di cui ci stiamo occupando. La Regione è infatti al fianco dei coltivatori di basilico affinché il Ministero si impegni nell’approvazione tempestiva di una gamma di fitofarmaci in grado di debellare il fungo che da quasi 10 anni è presente nelle nostre coltivazioni e che ora tende ad essere resistente ai pochi fitofarmaci già approvati negli anni scorsi”, ha dichiarato l’assessore all’agricoltura Giovanni Barbagallo. Il problema sta interessando anche altre regioni che si occupano della coltivazione del basilico in pieno campo, come l’Emilia Romagna, il Veneto, la Campania e il Lazio, tutte impegnate insieme alla regione Liguria nella lotta al fungo africano.

Cioma Ukwu offese razzisti su web a Miss Livorno

Offese razziste sul web a Miss Livorno

Calciomercato news: le trattative in corso lunedì 25 agosto