in ,

Piacenza cadavere riaffiora dalle acque del Po: ecco di chi si tratta

Piacenza: il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione è riaffiorato ieri dalle acque del Po. E’ stato un cacciatore ad allertare carabinieri e vigili del fuoco. Secondo le indiscrezioni trapelate, l’uomo stava camminando lungo la riva alle porte della città ed ha scorto il corpo galleggiare.

In poco tempo le squadre dei vigili si sono attivate per recuperare il cadavere che aveva indosso un marsupio contenente i documenti di identità che hanno permesso l’immediata identificazione del corpo. Si tratterebbe, stando alle informazioni giunte, di un uomo piacentino di 62 anni che un mese fa si era gettato da un ponte nel fiume e il cui corpo finora non era stato ancora trovato.

Potrebbe interessarti anche: Cadavere di donna fatto a pezzi nel Veronese: corpo smembrato con sega elettrica, indagini in corso

Sul posto dopo la segnalazione, arrivata nel tardo pomeriggio di ieri, 30 dicembre, sono arrivati i carabinieri della stazione di Piacenza Levante con il comandante di Compagnia Stefano Bezzeccheri, il personale del 118 e una squadra dei vigili del fuoco, ma il recupero del corpo non è stato affatto facile a causa del buio e del fatto che la zona fosse difficile da raggiungere. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione ed ora su di esso sarà effettuata l’autopsia. Il luogo dell’avvistamento sul Po a Piacenza, nei pressi di Mortizza. Da subito, prima che avvenisse l’identificazione, si era ipotizzato potesse trattarsi della persona che era stata vista gettarsi nel fiume alla fine dello scorso novembre. Ipotesi, quindi, rivelatasi fondata.

Seguici sul nostro canale Telegram

Aumento tasse 2018: autostrade, benzina, assicurazioni, luce e gas (GUIDA COMPLETA)

sidney aereo fiume morti

Australia piccolo aereo precipita in fiume vicino Sydney: 6 morti