in ,

Piacenza ragazzo accoltellato a morte fuori dal bar: killer si costituisce e confessa

Piacenza: ragazzo 18enne accoltellato a morte fuori da un bar sito vicino al centro storico cittadino. Svolta nelle indagini a meno di 24 ore dall’accaduto: è stato arrestato un giovane di 26 anni, di origine pugliese. E’ attualmente in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario per la morte del 31enne albanese Ervin Tola, ucciso nella serata di ieri, 29 dicembre, durante una rissa scoppiata fuori dal locale ‘Oldtimer’ di via IV Novembre, all’incrocio con via Nasolini.

La vittima è un giovane albanese, accoltellato al petto al culmine di una violenta lite. Il 26enne presunto autore del delitto, secondo quanto trapelato poco fa si sarebbe costituito ammettendo le proprie responsabilità, e ora si trova ora nel carcere piacentino delle Novate. Il fermo dovrà essere convalidato entro 24 ore dal gip di Piacenza che lo sottoporrà ad interrogatorio di garanzia. Secondo quando riferito al magistrato dal reo confesso, la lite sfociata nel sangue sarebbe scoppiata al’interno del bar a causa di una serie di apprezzamenti su una barista da parte dell’aggressore. Le autorità hanno disposto l’autopsia sul corpo della vittima che potrà meglio chiarire la dinamica dei fatti e la cause della morte.

Potrebbe interessarti anche: Gialli irrisolti 2017: omicidi Renata Rapposelli, Svetlana Balica ed altri delitti ancora senza un colpevole

Il presunto autore dell’accoltellamento dopo i fatti si era dileguato facendo perdere le sue tracce. Ieri sera, secondo la ricostruzione dei fatti, al bar la situazione si era fatta pesante ed insostenibile: da una lite inizialmente caratterizzata da pesanti offese e minacce (per via dei presunti succitati apprezzamenti poco eleganti alla barista del locale), si è infatti passati alla violenza fisica. Il reo confesso avrebbe improvvisamente estratto un coltello con il quale – raccontano numerosi testimoni oculari dell’aggressione, molti dei quali amici della vittima – ha colpito la vittima al petto, facendola stramazzare al suolo. L’arma del delitto non risulta essere stata ancora trovata dai carabinieri, tuttavia non è escluso che il fermato, il quale si è mostrato collaborativo con gli inquirenti, dia indicazioni per farla ritrovare.

Seguici sul nostro canale Telegram

Isola dei Famosi 2018: continua la sfida fra Alessia Marcuzzi e Stefano De Martino

federica panicucci morto il padre

Federica Panicucci età, altezza, marito e figli: i segreti della conduttrice