in

Piacere sotto le lenzuola: le dimensioni contano? Secondo gli scienziati, sì

Le misure delle parti intime maschili contano ai fini del piacere sotto le lenzuola? Questa domanda esiste dall’inizio dei tempi e negli ultimi anni anche gli scienziati si sono interrogati per trovare una risposta finale. Secondo i ricercatori dell’Università della California, le misure contano eccome. Ecco cosa preferiscono le donne.

Per effettuare uno studio accurato sul caso, i ricercatori dell’Università della California hanno preso in considerazione un campione di 75 donne con un’età compresa tra i 18 e i 65 anni. È stata poi mostrata loro una serie di 33 modelli di pene in 3D di diverse misure, rigidi, in plastica, inodori e di colore blu; questo per ridurre possibili pregiudizi e problemi di natura razziale. Quando alle donne è stato chiesto di scegliere quali fossero le misure ideali dell’organo genitale maschile per una storia a lungo termine, hanno scelto una media di lunghezza pari a 16 cm e di circonferenza pari a 12,2 cm.

Le misure ideali per un rapporto da una sola notte, invece, sono state leggermente diverse: 16,3 cm di lunghezza e 12,7 cm di circonferenza. Misure un po’ più alte rispetto alle prime. Secondo alcune recenti analisi, effettuate prendendo in esame circa 15 mila organi intimi maschili, la lunghezza media in erezione sarebbe pari a 13,1 cm, mentre la circonferenza 11,7 cm. In termini di piacere e dimensioni, lo psicologo Nicole Prause e alcuni ricercatori hanno sottoposto diverse donne ad alcune domande: nel 7% dei casi hanno deciso di terminare la relazione con il proprio compagno a causa del pene troppo grande, mentre nel 20% dei casi per via del pene troppo piccolo.

Partito Democratico 2017: Enrico Rossi sfida Matteo Renzi per la segreteria del PD

Chi è Marco Minniti, il Ministro degli Interni del Governo Gentiloni