in

Piazza Affari chiude in negativo (-0.85%), crolla Mediaset. Spread stabile a 267 punti

L’Ftse Mib mostra il segno “meno” nella giornata appena conclusasi. Il principale indicatore del mercato azonario italiano ha aperto i battenti stamani segnando 17427 punti, registrando un picco massimo a metà giornata toccando quota 17.450 punti per poi cedere lo 0.85% rispetto al valore iniziale (17352).

Chiudono in rosso anche le banche con variazioni preoccupanti specialmente per MPS (-2.10%), Intesa (-2.07%) ed Unicredit (-2.27%). Balza agli occhi il trend di MPS che durante la settimana scorsa ha mostrato, complici le buone notizie provenienti da Basilea III, andamenti molto favorevoli.Tra i titoli più “in salute” del paniere si segnalano Dmail Group (+20.31%) e Cape Live(+17.57%). In netta contrazione, invece, le quotazioni di IT Way (-6.20%), Chl (-4.50%), e Mediaset (-4.48%).

Lo Spread intanto tiene. Il differenziale tra Bot ed equivalenti tedeschi rispetta il sentiero della continuità chiudendo a 267 bases points.

VALUTE – L’Euro appare più debole rispetto al Dollaro nella tornata odierna. Il cambio è pari a 1.3303 comportando una variazioni di -0.27%. Stesso vale per il rapporto con lo Yen 117.80 (var. -0.40%). Bene il confronto con la Sterlina (+0.25%). 

 

Guardiola nuovo allenatore Bayern Monaco

palinsesti La7

Simona Ventura verso il ritorno in Rai?