in

Piazzapulita: inchiesta esclusiva su lavoro nero e la grande truffa della cassa integrazione (Video)

Ieri sera su La7 è andata in onda un’inchiesta esclusiva della trasmissione all’insegna dell’attualità e  dell’approfondimento giornalistico condotta da Corrado Formigli. Emerge che dietro la cassa integrazione c’è il lavoro nero e un sistema legalizzato di ‘produzione sommersa’ che è agevolato dal sistema dei voucher che proteggono dai controlli. A Matera vi erano degli stabilimenti che creavano divani adesso, in alcuni stabilimenti, si lavora a pieno ritmo solo che il cosiddetto ‘made in Italy’ non parla più italiano, visto che quasi tutti gli operai sono cinesi e si rifiutano di parlare con i giornalisti per dare spiegazioni. Piazzapulita2

Nel corso dell’appuntamento di ieri sera, lunedì 4 novembre a Piazzapulita in onda alle 21:10 su La7, è stata trasmessa un’inchiesta esclusiva sul lavoro nero e l’illusione della Cig, che però di fatto favorisce un sistema di truffe da parte degli stessi imprenditori. L’inchiesta è stata realizzata nel distretto del mobile di Matera: in un’azienda si offre il posto di lavoro con i voucher da 7,50 euro all’ora.

Il responsabile dice che lui non dà ogni giorno un voucher. Fanno un accordo e spiega che se uno lavora 20 giorni, per 45 euro al giorno fa 900 euro, se invece si decide di dare 100 euro in voucher, gli altri  800 sono in nero. Se dovesse venire un controllo e uno è in cassa integrazione con i voucher è coperta: infatti qua è già successo. All’interno della struttura ci sono due persone in cassa integrazione e tre assunte.

 

 

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Anticipazioni Le Iene 4 novembre 2013: Giulio Golia sventa una truffa

Ballarò

Anticipazioni “Ballarò ” 5 novembre: ‘Dal caso Cancellieri ai problemi di sempre’