in

Pieraccioni Cenerentolo nostalgico: “Una come Laura Torrisi non mi ricapita più, era perfetta”

 

Leonardo Pieraccioni, in occasione dell’uscita del suo Professore Cenerentolo si confessa a “Vanity Fair” e non si tratta solo risate e spensieratezza. Il termine della sua relazione con la bellissima Laura Torrisi, dalla quale è nata la loro Martina, è spunto per considerazioni tutt’altro che felici per il regista toscano. “Persone come me hanno speranza solo con le crocerossine. Con Laura sono arrivato al venticinquesimo della maratona. E se non sono arrivato in fondo con lei, vuol dire che per me è impossibile. Lei era perfetta, fisicamente, mentalmente: una ragazza di provincia come me, che ama parlare del pizzicagnolo e vivere in campagna. Una così non mi ricapita più”.

Riguardo ai presunti tradimenti imputati alla Torrisi è proprio Pieraccioni a puntualizzare: “Non stavamo più insieme da due anni e mezzo quando uscì l’intervista al suo presunto amante, era normale che lei facesse la sua vita. Io sospettavo che avesse incontrato qualcuno ma per vergogna ho preferito non ufficializzare la separazione. Visto che abitiamo in due case attigue, continuiamo ancora adesso a mangiare e a fare vacanze insieme, nessuno l’ha saputo”.

Suona come una sorta di triste condanna alla solitudine la considerazione alla quale Leonardo Pieraccioni è giunto circa il suo futuro e anche sua sua nuova paternità eventualeSiccome ho capito che probabilmente marito non lo sarò mai, perché fare un figlio con un’altra donna e poi lasciarsi un’altra volta? No, grazie

 

belgio allarme terrorismo

Belgio allarme terrorismo: blitz polizia vicino Namur, chiusa autostrada E42

ATP Bercy Djokovic

Tennis, stagione conclusa: da Djokovic a Federer i voti dell’anno