in ,

Piercing microdermal, l’allarme dei dermatologi: “Elevato rischio allergia e rigetto”

I dermatologi della British association of dermatology, in occasione del congresso annuale a Glasgow, hanno lanciato un allarme, rivolto soprattutto ai giovani: i piercing sono pericolosi e forieri di possibili allergie e infiammazioni.piercing microdermal infezioni

Gli specialisti si riferiscono soprattutto ai piercing “microdermal”, quelli che si effettuano infilando sotto pelle placche di titanio o acciaio inossidabile, quali supporti fissi in cui avvitare ciondoli e perline di ogni sorta. Chi si sottopone a questa pratica, però, trascura l’elevato rischio di incorrere in allergie e rigetto. “Il sistema di ancoraggio dei gioielli ad una placca inserita nel sottocutaneo è un sistema che sta prendendo piede e ci si aspetta che avrà sempre più successo. La placca permette di agganciare monili anche in aree dove è impossibile appuntare i classici piercing, come sulle dita o in testa”, ha affermato il dermatologo Greg Parkins, presente al Congresso di Glasgow.

Se durante l’operazione qualcosa va storto, e le placche non sono infilate correttamente, il rischio di infezioni si fa elevatissimo. Capita che le complicanze si manifestino addirittura dopo mesi dall’applicazione del piercing, provocando infiammazioni o rigetti. In siffatti casi l’unica soluzione è data dall’asportazione chirurgica, da eseguirsi rigorosamente in ambulatorio medico specialistico. I medici lo ribadiscono: “Il tatuatore non potrebbe operare in questi casi”.

Mito

Pink Floyd: in arrivo un nuovo album ad ottobre

che dio ci aiuti 3 anticipazioni

Che Dio ci Aiuti 3 anticipazioni: fiction in onda il prossimo 11 settembre su Rai 1