in ,

Pif sul caso Pino Maniaci: “Mi astengo e aspetto risultanze penali” (VIDEO)

Il regista e noto attore palermitano Pif, dopo giorni di silenzio prende parola e dice la sua sul ‘caso Pino Maniaci’, direttore della emittente televisiva antimafia per antonomasia, Telejato, e lo scandalo sulla presunta estorsione ai sindaci di Partinico e Borgetto, che ora vede indagato il giornalista “verace e pittoresco”, avvezzo “alle parolacce” e dai modi schietti e un po’ ruvidi che tutti conosciamo.

“Quando sono uscite le intercettazioni mi è crollato il mondo addosso. Ho cercato di leggerle senza farmi coinvolgere”ammette Pif“Ho cercato di leggerle senza farmi coinvolgere. Se intercettassero Bersani la parola più soft nei confronti di Renzi sarebbe stronzo, ma non è un reato questo. Resta l’estorsione. Ma che estorsore è uno che chiede 466 euro? Mi astengo e aspetto le risultanze penali”, ha poi concluso.

Proprio questa mattina il gip ha respinto la richiesta degli avvocati di Maniaci, confermando il divieto di dimora nelle province di Palermo e Trapani per il direttore di Telejato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di estorsione. Inevitabile l’affondo sulle inequivocabili intercettazioni che sembrano inchiodare il giornalista e conduttore antimafia: “Ho trovato Pino Maniaci in quelle intercettazioni. Quella che era la sua forza è diventata il suo limite. La storia dei cani mi ha fatto incazzare. Qualche domanda a Pino la voglio fare quando lo incontrerò”. L’intervento video di Pif, diventato virale in poco tempo, è circostanziato e ‘sentito’.

Eccolo integralmente:

Carroponte programma 2016, concerti Daniele Silvestri, Patty Pravo e Sum41: ecco date e prezzi degli eventi

startup innovative italia speed up

Startup innovative, Speed Up: un progetto europeo per favorire le neo-imprese