in

Pillola anti invecchiamento: arriva il farmaco che ripara il DNA, a breve i primi test sull’uomo

Una pillola contro l’invecchiamento, utile per riparare il DNA e non solo. Potrebbe sembrare una di quelle cure miracolose da film fantascientifico, invece, la scoperta e lo sviluppo del farmaco sono assolutamente veri e promettenti. Un team internazionale coordinato dall’Harvard Medical School ha sviluppato un medicinale in grado di incentivare e velocizzare la riparazione del DNA.

Lo studio è stato pubblicato su Science e presto si passerà alla sperimentazione umana. Il farmaco si basa sul potenziamento del coenzima NAD+, una molecola naturalmente presente nelle cellule e responsabile della riparazione del DNA. Durante gli studi, gli scienziati hanno scoperto che somministrando nei topi il precursore NMN del coenzima NAD+, i meccanismi di riparazione del DNA venivano velocizzati: i danni provocati da radiazioni e invecchiamento cellulare venivano totalmente debellati.

Una scoperta unica nel suo genere, come spiega il coordinatore dello studio, David Sinclair: “Le cellule dei topi anziani sono diventate indistinguibili da quelle dei topi giovani dopo appena una settimana di trattamento“. Nei prossimi sei mesi verrà avviata la sperimentazione sull’uomo nel Brigham and Women’s Hospital di Boston, e nel caso i risultati fossero positivi, il farmaco potrà essere venduto e usato anche per i bambini sopravvissuti al cancro, allo scopo di prevenire altre malattie croniche a insorgenza precoce e non solo.

[dicitura-articoli-medicina]

The Originals 4×03 anticipazioni: una strega vuole uccidere Hope, Klaus agguerrito

Muntari Witsel

Closing Milan, arrivati altri 30 milioni: fissata una nuova data di chiusura