in

Pillola anticoncezionale: 7 falsi miti da sfatare secondo la Scienza

Sulla pillola anticoncezionale è stato detto di tutto. Molte persone sostengono che possa avere effetti molto negativi, anche gravi, sull’organismo. A causa di queste false credenze, solo il 16% delle donne italiane utilizza questo tipo di metodo contraccettivo per evitare gravidanze indesiderate. Spesso sono solo dei falsi miti: eccone allora 7 da sfatare secondo la Scienza.

La pillola anticoncezionale riduce il desiderio sotto le lenzuola: al contrario, invece, un giusto dosaggio può aumentarlo. Uno degli effetti più comuni, ad esempio, è la riduzione della secchezza vaginale.

La pillola non  va somministrata a donne troppo giovani: anche questo è un falso mito. Inoltre, la somministrazione della pillola in età adolescenziale aiuta a combattere il fastidioso acne, tipico di quella fascia di età e diminuisce la produzione di androgeni – ormoni maschili – combattendo la perdita di capelli, la peluria sul corpo e la seborrea.

La pillola provoca il cancro: un altro falso mito molto comune. In realtà è tutto il contrario, diversi studi, infatti, hanno dimostrato che aiuta a prevenirlo, nello specifico il tumore alle ovaie, all’utero e al colon retto.

La pillola peggiora lo stato emotivo: anche questa affermazione è falsa. Gli studi dimostrano che la sua assunzione aiuta a combattere la sindrome premestruale severe, la quale è spesso fonte di irascibilità, stati d’ansia e depressione.

La pillola fa ingrassare: falso mito fra i più comuni in assoluto. È una di quelle frasi che ci si sente dire almeno una volta al giorno quando si parla di metodi anticoncezionali. Esistono moltissimi tipi di pillole e la loro assunzione può essere concordata con il proprio medico, così da evitare episodi di accumuli di grasso e ritenzione idrica.

La pillola non va assunta se il ciclo mestruale non è regolare: altro falso mito da sfatare. Uno dei benefici è proprio quello di regolarizzare il ciclo mestruale. Inoltre si avrà la possibilità di conoscere i giorni di flusso mestruale.

La pillola può compromettere la fertilità, causare aborti o malformazioni nel feto: anche tutte queste credenze non sono veritiere, ma bisogna fare alcune precisazioni. In accordo con le indicazioni del medico, nel caso si desideri una gravidanza, bisogna interromperne l’assunzione e attendere alcuni mesi. Inoltre aiuta a combattere l’endometriosi, una condizione che può causare infertilità.

Photo Credit: DeeaF/Shutterstock.com

[dicitura-articoli-medicina]

psicologo gratis asl supporto psicologico gratuito

Psicologo gratis Asl, esiste davvero? Ecco come ricevere supporto psicologico gratuito

Giro d Italia percorso e altimetria nona tappa

Giro d’Italia 2016 percorso, altimetria, diretta tv e streaming nona tappa