in ,

Pillola anticoncezionale protegge dal cancro all’utero: ecco un’interessante ricerca

Un’interessante scoperta dei ricercatori dell’Università di Oxford, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Lancet Oncology, riguarda l’assunzione della pillola anticoncezionale e la riduzione del rischio di cancro all’utero. Dai dati emerge come il suo utilizzo avrebbe permesso di salvare almeno 200mila donne dal tumore all’endometrio e da quello all’ovaie negli utlimi dieci anni.

La ricerca ha preso in esame 36 diversi studi che complessivamente hanno coinvolto 27.000 donne. Dal 1965 al 2014 i ricercatori hanno stimato che i casi di cancro evitati attraverso l’utilizzo della pillola siano circa 400.000. Tale protezione agirebbe anche a distanza di anni dalla sua assunzione e il rischio di tumore si riduce di un quarto ogni cinque anni del suo utilizzo.

Valerie Beral, la ricercatrice a capo della ricerca, sottolinea come le donne tra i 50 e 60 anni che in passato hanno preso la pillola, oggi, hanno meno probabilità di ammalarsi di tumore rispetto alle donne che non l’hanno mai presa. Un’importante scoperta che dà una nuova visione di un contraccettivo, sempre stato oggetto di discussione, che dai dati emersi, invece, può essere rivalutato e utilizzato non solo per evitare le gravidanze indesiderate.

Photo credit: Image Ponit Fr/shutterstock

incidente a1

Incidente in A1, ultimi aggiornamenti: un morto e tre feriti

omicidio a merano fermato un uomo

Merano, 43enne accoltellato a morte nella sua abitazione: c’è già un sospettato