Menu
in

La canzone dei Pinguini Tattici Nucleari Sanremo: Ringo Starr e tutte le sue citazioni

Seconda serata del Festival di Sanremo e sul palco a portare un aria più giovanile e nuova ci hanno pensato proprio i Pinguini Tattici Nucleari. Giovane band di Bergamo suonano insieme da diversi anni, ma la loro popolarità è esplosa con il brano “Irene” che li ha portati piano piano a farsi conoscere a più gente possibile. A primo impatto potrebbero sembrare solo dei ragazzini inesperti, ma in realtà questi sei ragazzi sanno davvero quello che stanno facendo. La loro esibizione è stata degna e migliore di cantanti che suonano da tutta una vita. Sanno gestire il palco, coinvolgere il pubblico e conoscono davvero il loro mestiere. La loro Ringo Starr ha spezzato la monotonia del Festival.

Pinguini Tattici Nucleari a Sanremo

Un marchio di fabbrica dei Pinguini Tattici Nucleari è la loro fantasia nel inserire all’interno dei proprio brani riferimenti del cinema tipico degli anni ’80/’90 e ovviamente Ringo Starr non è da meno. Si incomincia già dal titolo stesso che è un riferimento al batterista dei Beatles spesso ignorato e messo in secondo piano da Paul McCartney e John Lennon. Il brano è ironica presa di coscienza del non essere niente di più di un ragazzo comune, ma in questo non c’è tristezza bensì l’accettazione serena di questa condizione. La loro ironia ha saputo conquistare davvero tutti.


Leggi anche:Sabrina Salerno Sanremo 2020, corpo mozzafiato a 51 anni: ‘incidente’ sulla scala

Le citazioni di Ringo Starr

Tra le citazione che sono piaciute di più ai ragazzi degli anni ’90 abbiamo: “Il cerchio della vita impone che per un re leone vivano almeno tre iene”. Palese richiamo al film Disney “Il re leone”. Si passa poi a un qualcosa di più recente: “Tu eri Robin poi hai trovato me, pensavi che fossi il tuo Batman ma ero solo il tuo Ted”. Una citazione di How Met Your Mother, uno dei telefilm più apprezzati dai ragazzi degli anni ’90. Finita l’esibizione hanno regalato un’altra sorpresa ai proprio fan: il video musicale. Tutto il videoclip è un remake del film “Ritorno al futuro”. Insomma, i Pinguini Tattici Nucleari hanno portato sul palco dell’Ariston un pezzetto di loro stessi che è stato molto apprezzato dai fan.