in ,

Pino Daniele: la verità sulla morte

I medici legali incaricati dalla Procura di Roma hanno accertato le cause della morte di Pino Daniele: dall’autopsia risulta che il cantautore napoletano non è morto per via di un infarto, ma per un decadimento della funzione cardiaca. Ciò vuol dire che Pino Daniele, scomparso lo scorso 4 gennaio, non si sarebbe salvato nemmeno se fosse stato portato all’ospedale più vicino.

Fin dall’inizio sappiamo che a spegnere la vita del cantautore italiano è stato un infarto. Non è quanto si apprende leggendo l’autopsia: i medici legali hanno accertato che un decadimento della funzione cardiaca è la causa della morte di Pino Daniele. Il cantante è stato portato all’ospedale di Roma ma, viste le sue condizione, un intervento più tempestivo non gli avrebbe comunque salvato la vita.

Seguici sul nostro canale Telegram

miss italia 2015

Miss Italia 2015 è finalmente curvy: ammessa una taglia 52 per la prima volta

riforma pensioni 2017 pensione anticipata e cumulo gratuito

Riforma pensioni 2015 ultime novità: Fondo Gas soppresso dal 1° dicembre, ecco che cosa cambia e per chi