in ,

Pino Daniele morte, la moglie contro la compagna: “Voglio la verità”

Fabiola Sciabbarassi contro Amanda: la moglie di Pino Daniele, prematuramente scomparso, contro l’attuale compagna del musicista. Le dinamiche della morte di Daniele hanno ulteriormente accresciuto l’amarezza per questo lutto sfociando nell’apertura di un’inchiesta da parte della Procura che ha interessato la nuova compagna dell’uomo, presente durante la disperata corsa in ospedale verso Roma da Grosseto.

Premettendo, doverosamente, che in questi casi ci vuole molta cautela nel riportare gli accadimenti – che vengono assunti, giustamente, dai lettori come dati di fatto – ecco le parole che la moglie di Pino Daniele ha pronunciato in riferimento ad Amanda: “era l’unica in macchina con Pino nell’ultimo viaggio, dica tutto quello che sa. Voglio la verità sulla morte di mio marito per i miei figli e per gli altri suoi figli. Non ho rapporti con lei a causa di come è stata gestita questa storia negli ultimi dodici mesi. Non ci parliamo ma io andrò fino in fondo. Quella sera in casa c’erano anche i miei figli Sofia e Francesco e Cristina, l’altra figlia femmina di Pino. E’ stata lei a riaccompagnare a Roma i miei bambini, mentre la ‘signora’ portava in ospedale Pino.

Fabiola, poi, asserisce: “Ho letto sui giornali della gomma dell’auto bucata sull’Aurelia ma, non so, questa forse è un’invenzione. In un primo momento avevo rinunciato all’idea dell’autopsia per evitare un ulteriore oltraggio al corpo del padre dei miei figli. Poi, ieri, sono stati gli inquirenti a chiamarmi per dirmi che forse sarà necessaria per stabilire che cosa è successo e chiarire meglio la dinamica della morte di Pino.” Dolore, disperazione e fame di verità stanno animando la moglie del musicista partenopeo, inequivocabilmente poco convinta, stando a queste dichiarazioni, della versione dei fatti fornita attualmente.

Davide Astori

Udinese – Roma: Voti Fantacalcio, Marcatori, Cartellini

Tricolore italiano nato il 7 gennaio 1797

Bandiera italiana, nata il 7 gennaio del 1797, ha attraversato i secoli tra leggende e storia