in ,

Pisa, attore strangolato sul set: peggiorano condizioni, gravi danni cerebrali

Si sono ulteriormente aggravate le condizioni di salute di Raphael Schumacher, l’attore lombardo di 27 anni in fin di vita dopo essere rimasto strangolato da una corda, mentre inscenava una impiccagione sul set, nel teatro ‘Lux’ di Pisa.

Il giovane artista, ricoverato da sabato notte nel reparto di rianimazione, avrebbe subito gravi danni cerebrali e il suo stato di salute appare ormai gravemente compromesso. Ne ha dato notizia l’Azienda ospedaliera universitaria pisana nell’ultimo bollettino medico diffuso. Raphael non avrebbe risposto positivamente alla terapia, e la sua vita sarebbe dunque appesa a un filo.

Intanto le indagini vanno avanti, giacché ancora non è chiaro se si sia trattato di un tragico incidente o di un tentato suicidio. Questa mattina gli inquirenti hanno ascoltato Massimo Lupi, il tecnico addetto al montaggio delle scene nel teatro pisano, e il pm Giancarlo Dominijanni, che sta coordinando l’inchiesta, attende la relazione definitiva dell’Asl in merito alle figure preposte al rispetto delle norme di sicurezza nei luoghi di lavoro, che arriverà a giorni.

Familiari e amici del 27enne escludono in maniera radicale l’ipotesi del suicidio, tuttavia questa ipotesi, così come quella della tragica fatalità, sono entrambe al vaglio della procura di Pisa, che riterrebbe quest’ultima quella più accreditata.

Foto da Facebook

Un Posto al Sole anticipazini settimanali

Un Posto al Sole anticipazioni 4-5 Febbraio 2016: la dichiarazione d’amore di Roberto Ferri

Ictus 7 segnali da non trascurare

Ictus sintomi: 7 segnali da non trascurare