in

Più attività fisica, maggiori funzioni cognitive

E’ quanto suggerisce un nuovo studio americano. I ricercatori valutato le performance fisiche dei partecipanti allo studio e le hanno mese in relazione con il numero di errori compiuti in una serie di test cognitivi. Hanno scoperto che le persone di 80 anni in buona forma fisica compivano circa il 25% in meno di errori in un test di memoria e concentrazione .

“Questo studio dimostra che l’allenamento cardiovascolare compiuto in maniera regolare nel tempo può giovare alla vostra memoria futura e alla varie funzioni cognitive” ha detto Carrington Wendell, autore dello studio e ricercatore presso il Maryland-based National Institute on Aging.

“Dieci anni fa si era più scettici circa una relazione tra esercizio fisico e cervello, ma studi come questo ci aiutano a comprendere che l’esercizio fisico ha effetti profondi” ha detto il dottor Barnes a Reuters Health. ” La sfida ora è convincere la gente, soprattutto i meno giovani, a uscire di casa e fare attività fisica”

Integratori per chi svolge attività fisica

Written by Monia Trentarossi

36 anni, Amministratore di AntiAging Club, il primo sito dedicato all'AntiAging, in partnership con AMIA, Associazione Italiana Medici AntiAging. Consulenza medica specialistica e vendita online di prodotti Antiaging delle migliori marche.
Vive a Milano, appassionata di viaggi in giro per il mondo, sport (fitness, vela, sci...) cinema e buone letture. Per UrbanPost scrive di Benessere.

Tacco 12…si nasce! anticipazioni ultima puntata, scelta glamour per una cena di gala

Serie tv: Arrow è la più vista del 2013, chiude la top ten “CSI”