in ,

Pokemon Go, a Milano è Pokémania: allo WOW Spazio Fumetto una mostra omaggio per i 20 anni dei pokemon

Sulla scia della febbre da Pokemon Go, lo WOW Spazio Fumetto di Milano organizza una mostra per celebrare i vent’anni dalla nascita dei pokemon: oltre ad essere già una meta irrinunciabile per tutti i cacciatori di Pokemon Go, il museo del fumetto ospiterà – dal 2 Settembre sino al 2 Ottobre – la mostra Pokémania.

Nonostante siano tornati alla ribalta da poco più di un mese, i pokemon hanno una storia ventennale alle loro spalle: prima di essere un cartone animato o, più precisamente, un anime giapponese, i pokemon sono nati come un videogioco nel lontano 1996. Ideato da Satoshi Tajiri e Ken Sugimori, il gioco è stato lanciato vent’anni fa in Giappone e l’anno dopo in tutto il mondo: destinato ai possessori di Game Boy, il videogioco aveva come scopo quello di ottenere un esemplare di tutte e 150 le specie di Pokémon esistenti, obiettivo impossibile senza la collaborazione degli amici ovvero scambiando i “doppioni” di pokemon.

Il successo del videogioco portò quindi alla produzione di una serie animata, di manga e di tutti i gadget ad essa collegati: la mostra Pokémania vuole raccontare questa storia, soffermandosi sui primi passi del franchise e sulla nascita del suo mito. In mostra, quindi, le illustrazioni delle prime versioni, le immagini del videogioco ma anche gadget, pupazzi, manifesti cinematografici e oggetti vari dedicati ai Pokémon. Ultima curiosità è sicuramente nascosta dietro il curatore della mostra, Alberto Brambilla: pokémondipendente dal lontano 1999, si vanta orgogliosamente di aver ottenuto tutti e 150 i Pokémon e di aver addirittura catturato il leggendario Mew!

Isole che scompariranno

5 isole del mondo da vedere prima che scompaiano

Belen Rodriguez e Stefano De Martino gossip: la showgirl ancora gelosa