in

Pokémon Go ban permanente e SoftBan trucchi: bannati erroneamente? Ecco come fare

Essere bannato su Pokémon Go porta irrimediabilmente alla sospensione di qualsiasi attività sull’app e alla chiusura immediata e definitiva del proprio account. Un problema non da poco per tutti i gamers della famosa saga giapponese che d’ora in poi possono contare anche di un’assicurazione ad hoc. Ma per quale motivo viene applicato il ban in fase di gioco?

Rimani aggiornato su tutte le novità del mondo tech, seguici anche su Facebook

Nintendo su Pokémon Go vuole scoraggiare l’utilizzo di diversi stratagemmi che consentono agli utenti più furbi di uscire per troppo tempo di casa alla ricerca dei mostriciattoli più introvabili. Stando comodamente seduti sul proprio divano è infatti possibile acquisire ulteriori punti senza doversi spostare dalla propria abitazione. In che modo?
Con l’arrivo di Pokèmon Go e dei successivi aggiornamenti dedicati all’app, sono stati creati ad hoc dei bot in grado di riprodurre gli spostamenti effettuati dai giocatori stessi. Un’arma a doppio taglio che permette di catturare i Pokémon ma al tempo stesso di essere rilevati dall’app per il ban immediato.
Recentemente Niantic, azienda sviluppatrice di Pokémon Go, ha annullato alcuni ban  permanenti che hanno interessato un numero considerevole di gamers. Non tutti i bannati avevano effettivamente barato al gioco, per questo motivo è stata garantita la sospensione, nonché il rinserimento dei punteggi nei database del gioco. John Hanke, CEO di Niantic, ha però dichiarato di voler continuare la lotta contro coloro pronti a violare i termini grazie all’uso di applicazioni terze utili. Giocare senza sforzo da casa, non è un metodo equo nei confronti di chi dedica buona parte del suo tempo libero per salire in classifica e finire più velocemente Pokémon Go.

>> COME FALSIFICARE LA PROPRIA POSIZIONE SU POKÉMON GO

Chi invece è stato bannato dai server ha ricevuto il seguente messaggio:
Il tuo account è stato definitivamente bannato/sospeso per violazione dei Termini di servizio Pokémon GO. Questo include, tra l’altro: falsificare la vostra posizione GPS, utilizzando emulatori o bot, modificando o usando software non ufficiale e/o l’accesso ai clienti Pokémon andare o backend in modo non autorizzato anche attraverso l’utilizzo di software di terze parti.
Il nostro obiettivo è quello di fornire un divertimento leale e corretto assieme ad una esperienza di gioco legittima per tutti. Noi continueremo a lavorare con tutti voi per migliorare la qualità del gameplay, tra cui l’ottimizzazione continua e messa a punto del nostro sistema anti-cheat. Se ritieni che il tuo account è stato chiuso per errore non corretto, si può fare appello che la terminazione tramite questo modulo. Per motivi di privacy, si prega di non inviare appelli sui social media..

Non preoccupatevi potete sempre far richiesta a Niantic per togliere il ban su Pokèmon Go. Se siete stati bannati avete la possibilità di compilare il form presente alla pagina al link presente qui. Entro 24 ore dovreste riuscire a giocare ancora. Se si tratta di un SoftBan, un ban non permanente può durare poche ore, dipende dai movimenti effettuati sul territorio dall’utente. Per evitare di nuovo il ban basterà, nel caso di utilizzo di un’app terza per cammuffare la propria posizione GPS, disinstallare i software in questione, reinstallare Pokémon Go accedendo di nuovo al proprio profilo utente. Semplice no?

depressione le frasi da non dire mai a un malato

Depressione: frasi da dire e da non dire a chi ne soffre veramente

Sony Xperia IFA Berlino 2016

Sony Xperia IFA Berlino 2016: ecco tutte le novità smartphone in arrivo