in ,

Pokemon Go “fashion”: le icone di stile in versione cartoon

La Pokemon mania è tornata; erano gli anni Novanta quando praticamente ogni bambino o ragazzo non poteva fare a meno dei cartoni animati, delle figurine o del gioco del Game Boy che vedeva protagonisti questi piccoli animaletti. L’applicazione Pokemon Go ha riportato in auge questi personaggi e il mondo della moda non poteva restare a guardare. Ed è così che c’è chi si diletta ad immaginare come potrebbero essere le icone della moda del momento in versione Pokemon: è stato Stylight ad inventare il format Fashion Pokemon Gotta Style ’em Ball, parodiando la celebre sigla.

pokemon go, notizie pokemon go, pokemon go aggiornamenti, pokemon go fashion, karla lagerfeld, anna wintour, victoria bekham, cara delevigne

Come poter resistere dal disegnare una Victoria Beckham con il suo classico completo nero e i tacchi vertiginosi in versione Pokemon? E niente può essere più calzante di una versione Mew dal nome “Victoria Mewkham” che ben calza lo stile della celebre stilista. Certamente molto divertente è la versione Pokemon tutta da catturare della modella Cara Delevigne che per il gioco diventa “Carachu”: divertente e molto ribelle.

pokemon go, notizie pokemon go, pokemon go aggiornamenti, pokemon go fashion, karla lagerfeld, anna wintour, victoria bekham, cara delevigne

Forse tra i più calzanti c’è certamente “Charwintour”, una Anna Wintour in una divertente versione del Pokemon Charmender: gli immancabili occhiali da sole neri sono un tratto assolutamente distintivo. Così come lo sono anche per la versione da catturare di Karl Lagerfeld del Pokemon Ninetales, “Karl Lagertales”, elegante e raffinato esattamente come chi lo ha ispirato.

pokemon go, notizie pokemon go, pokemon go aggiornamenti, pokemon go fashion, karla lagerfeld, anna wintour, victoria bekham, cara delevigne

50 Sfumature di Nero cast, Jamie Dornan e Dakota Johnson ma non solo: tutti gli attori di 50 Sfumature di Rosso

Milano coppia travolta treno

Biglietto regionale Trenitalia: dal 1° agosto 2016 novità sulla validità