in

Pomeriggio 5 oggi, i genitori di Davide Bifolco in studio da Barbara d’Urso

Nella puntata di Pomeriggio 5 di oggi, 3 ottobre 2013, Barbara d’Urso ha parlato con i genitori di Davide Bifolco. Ecco alcuni scambi di battute durante la puntata.

La madre di Davide: “Secondo me non vivrò più. Quella scena in cui ho visto mio figlio a terra mi resterà sempre dentro” Barbara d’Urso: “Perché stavano in tre ?” La madre: “Mio figlio era uscito per andare in sala giochi, non so perché erano in tre in motorino”. Barbara d’Urso: “Per chi sta vedendo la televisione ora, perché quei ragazzi senza casco, stavano scappando? Ti sto facendo la domanda per loro” La madre: “Non voleva perdere il motorino forse”, il padre: “Prima di tutto a Napoli devono abbassare l’assicurazione”.

Barbara d’Urso: “Se non puoi permetterti l’assicurazione non vai in motorino” il padre: “Mio figlio era in mezzo, non era suo il motorino. Non giustifica che un carabiniere l’abbia speronato. Loro hanno sbagliato ad andare in motorino in tre, ma hanno alzato mio figlio già morto da terra, senza far intervenire la scientifica. Hanno sequestrato il motorino. Se uno ammazza un carabiniere paga la sua condanna, ma quanti carabinieri hanno pagato?” Barbara d’Urso: “Ma quanti carabinieri sono morti, perché uccisi da ragazzi?” Segue la lettura della lettera scritta dal carabiniere che ha ucciso Davide, “Se avevo il colpo in canna è perché io ed il mio collega stavamo inseguendo un latitante. Sono inciampato e chiedo perdono alla famiglia di Davide”.

milly carlucci

Ballando con le Stelle 10 anticipazioni 4 ottobre: Vip ai blocchi di partenza

True Detective

True Detective anticipazioni e news: indagini sull’omicidio Dora Kelly Lange